"Il sogno azzurro": la storia e i record del transatlantico Rex in un incontro a Genova - Genova24.it
Cultura
lunedì
27
Settembre

“Il sogno azzurro”: la storia e i record del transatlantico Rex in un incontro a Genova

lunedì
27
Settembre

Genova. Lunedì 27 settembre alle ore 18 alla libreria La Feltrinelli, in via Ceccardi 16, la Fondazione Ansaldo presenterà il volume bilingue “REX Il sogno azzurro – The blue riband”, scritto dall’ingegnere genovese Flavio Testi ed edito e distribuito da Erga. La storia del transatlantico Rex è la storia del coraggio dell’eccellenza di chi l’ha progettato e costruito, dell’innovazione e del saper fare italiano ma soprattutto di un mito, non soltanto navale, che vive nella memoria collettiva oltre il suo tempo.

Il libro disvela inediti sulla traversata del record, sul salvataggio di migliaia di famiglie ebree che fuggirono dalle persecuzioni razziali, sull’accanimento della RAF per affondarlo nonostante fosse incagliato nella baia di Capodistria. La Fondazione Ansaldo ha voluto questo libro per celebrare il mito del più grande transatlantico mai costruito in Italia: 51.060 tonnellate di stazza lorda per una lunghezza di 268 metri, una larghezza di 30 e un’altezza di 37, 4 eliche e altrettanti motori capaci di una potenza di 140mila cavalli.

Seppur breve, la sua vita è stata caratterizzata da episodi che sono entrati nella storia: il più celebre fra tutti la vittoria nell’agosto 1933 del Nastro Azzurro, premio assegnato al transatlantico passeggeri che impiegava il minor tempo a percorrere le 3.181 miglia che separano Gibilterra dal faro di Ambrose a New York. Il REX impiegò 4 giorni 13 ore 58 minuti di navigazione mantenendo una velocità media di 28,92 nodi e arrivando a destinazione con un giorno d’anticipo, un record che deterrà per due anni.

A raccontare di questo libro, che esce nel novantesimo anniversario del varo, avvenuto il 1 agosto 1931 presso i Cantieri Navali Ansaldo di Sestri Ponente, saranno Lorenzo Fiori, direttore della fondazione, Claudia Cerioli, responsabile degli Archivi Storici della fondazione, e naturalmente l’autore. La presentazione toccherà anche aspetti particolari della vita di bordo dei transatlantici di un tempo, come la straordinaria biblioteca a disposizione dei viaggiatori, la stampa di un quotidiano in varie lingue con le notizie da tutto il mondo e altro ancora connesso alle attività culturali che erano parte intrinseca dell’offerta dello svago di un tempo.

Soprattutto verrà svelato per la prima volta l’elenco completo dei nominativi di coloro che fecero parte dell’equipaggio durante la traversata del Nastro Azzurro, poiché ogni membro del personale di bordo ha avuto un proprio ruolo e valore. Dietro i loro nomi c’è un mare inesplorato che potrà essere solcato grazie a ricordi, memorie ed emozioni di coloro che li hanno conosciuti.

I posti sono limitati, si richiede la prenotazione via email. Sono obbligatori la mascherina e il Green Pass.

segnala il tuo evento gratuitamente +