Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...
Valerio massimo Manfredi

“Il mio nome è Nessuno. Il ritorno” – Valerio Massimo Manfredi legge l’Odissea

20/11/18

EVENTO A PAGAMENTO
: Teatro Comunale Via Combattenti Alleati, Sori, GE, Italia - Inizio ore 21:00

Attenzione l'evento è già trascorso

La Stagione 2018 – 2019 di SoriTeatro, organizzata da Teatro Pubblico Ligure con la direzione artistica di Sergio Maifredi, prosegue al Teatro Comunale martedì 20 novembre alle ore 21 per “Il mio nome è Nessuno. Il ritorno” di e con Valerio Massimo Manfredi.

Lo scrittore e archeologo Valerio Massimo Manfredi, la cui capacità di divulgazione ha portato a risultati editoriali eccezionali, torna a parlare dell’inesauribile poema che è l'”Odissea”. Lo fa mettendosi nei panni del suo protagonista, Odisseo, ripercorrendo le sue gesta come una straordinaria avventura che continua a parlare agli uomini nati duemila anni dopo. L'”Odissea” è il poema del ritorno ma anche della memoria di sé che permette all’eroe di perdersi – diventando Nessuno – e ritrovarsi, riconquistando il suo ruolo a Itaca. La paura di smarrire il ritorno coincide con la paura di perdere il ricordo di sé.

Tutti noi abbiamo la sensazione di ricordare da sempre le gesta di Odisseo ma Valerio Massimo Manfredi porta alla luce episodi e personaggi che non conoscevamo, ci regala la viva emozione di scoprire un intero universo brulicante di uomini, donne, imprese gloriose o sventurate. Ci mostra come accanto a quel personaggio fluisca gran parte dell’epos greco: Alcesti, le fatiche di Herakles, i sette contro Tebe, gli Argonauti, oltre ai due poemi di Omero. Odisseo non si erge solitario tra le ombre di dei e guerrieri, ma il suo intero percorso di formazione, le sue radici familiari, gli epici racconti di cui è nutrito dal nonno-lupo Autolykos e dal padre argonauta, i dialoghi con Herakles e Aias, gli incontri con la misteriosa Athena dagli occhi verdi, ogni dettaglio dà corpo a un racconto profondamente sorprendente.

Con assoluto rigore ma anche con una vibrante adesione a questa materia “in continuo movimento”, Manfredi compie la scelta forte di affidare la narrazione proprio a colui che disse di chiamarsi Nessuno: una voce diretta, potente, scolpita nella sua semplicità. Una voce dal fascino assoluto, una storia incalzante come i tamburi di guerra, tempestosa come il mare scatenato da Poseidone, piena di poesia come il canto delle Sirene.

Gian Luca Favetto scrittore

Il reading sarà preceduto alle ore 19:30 nel foyer dalla presentazione del nuovo progetto “Sorilegge – Scrivere, leggere, raccontare” di Gian Luca Favetto, che in questo primo incontro parlerà delle lezioni americane di Italo Calvino. Il progetto nasce considerando la letteratura una grande geografia di storie. Teatro Pubblico Ligure fa un viaggio tra i suoi confini. Parte da un saggio sulla letteratura, Lezioni americane, un compendio di lezioni di Italo Calvino sul leggere e sullo scrivere che è anche una radiografia del mondo in cui egli stesso, un intellettuale, ha affrontato la vita. Lezioni americane.

Sei proposte per il prossimo millennio, pubblicato postumo da Garzanti nel 1988, è un libro basato su di una serie di lezioni preparate da Italo Calvino nel 1985 in vista di un ciclo di sei incontri da tenere all’Università di Harvard, nell’ambito delle prestigiose “Poetry Lectures” – intitolate al dantista e storico dell’arte americano Charles Eliot Norton.

Il ciclo, previsto per l’autunno di quello stesso anno, non si è mai tenuto a causa della morte di Calvino avvenuta nel settembre 1985. Alla data della morte l’autore aveva terminato tutte le lezioni tranne la sesta. Le lezioni erano dedicate ognuna a un tema: leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità, coerenza (solo progettata). Molti, oggi, considerano questo libro profetico.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!