Quantcast
sabato
14
Agosto
domenica
14
Novembre

“I cavalieri di Marino Marini” in esposizione alla Galleria d’Arte Moderna di Nervi

sabato
14
Agosto
domenica
14
Novembre
Tutti i Sabati, visite accompagnate alla mostra I cavalieri di Marino Marini

Genova. Dal 14 agosto al 14 novembre alla Galleria d’Arte Moderna, nella prestigiosa cornice dei Parchi di Nervi, è visitabile la mostra “I cavalieri di Marino Marini”, un’ampia antologica dell’artista toscano Marino Marini, uno tra i più importanti e significativi scultori italiani del Novecento, a cura dell’omonima fondazione di Pistoia.

Focalizzata sul principale archetipo della sua ricerca plastica, quel ciclo dei “Cavalli e cavalieri” cui diede avvio il “San Giorgio e il drago”, realizzato nel 1930-31 e conservato presso i Musei Civici di Monza, l’esposizione raccoglie sculture dedicate a questo tema fondamentale della sua lunga e articolata esperienza artistica e opere su carta e dipinti. Il dialogo tra scultura e disegno, qui inquadrato in un ampio arco cronologico, ai cui estremi si collocano il gesso “San Giacomo a cavallo” del 1939 e la tempera su carta intelata “Composizione” del 1966, attesta l’autonomia linguistica delle diverse forme espressive nell’arte di Marini e la loro coerente integrazione stilistica e culturale.

Altrettanto complesso appare il motivo ispiratore di queste opere, provenienti per la gran parte dalle collezioni della Fondazione Marino Marini di Pistoia e da alcune importanti private e che rivelano la coesistenza nell’opera dell’artista toscano di arcaismo e modernità. Sia nelle sculture sia nelle grafiche sia nei dipinti Marini riuscì a far convivere i rimandi alla tradizione della scultura classica con un personale confronto con le tensioni avanguardistiche del suo tempo.

Con una libertà creativa che gli permise, senza ripetizioni o momenti di stanchezza, di sperimentare e replicare questo soggetto sino agli anni Settanta, progressivamente disgregò dunque i contorni figurativi dei suoi “Cavalli e cavalieri” per dare maggiore evidenza alla distribuzione delle masse plastiche. Se la sua ricerca evidenzia in questo ambito l’inclinazione a confrontarsi con le specificità tecniche di differenti materiali, dal bronzo alla terracotta, il suo impegno nel campo della grafica e della pittura mostra la sua peculiare versatilità espressiva e la sua capacità di rileggere in maniera innovativa i temi a lui cari e di riproporli attraverso inedite soluzioni formali.

Ogni sabato alle ore 11, 15 e 17, su prenotazione e al costo di 4 € + biglietto d’ingresso è possibile partecipare alle visite guidate alla mostra temporanea. Gli approfondimenti curati dalla cooperativa Solidarietà e Lavoro mirano ad approfondire le tematiche percorse dall’artista toscano in numerose sue opere focalizzate sul ciclo dei cavalli e cavalieri. L’esposizione si snoda attraverso lo sviluppo di questo peculiare soggetto, indagato da Marini con grande sistematicità e impegno ossessivo nel corso di tutta la sua vita.

segnala il tuo evento gratuitamente +