sabato
14
Marzo
2020

Giulio Cesare alla Claque

sabato
14
Marzo
2020
Giulio Cesare

Genova. Spettacolo teatrale liberamente ispirato all’opera di William Shakespeare.

La vita pubblica dell’uomo gettato sulla piazza politica è simile ad un incubo. É costretto a essere qualcuno per gli altri e con gli altri, d essere definito da una storia delle proprie azioni quasi sempre alterata e contraffatta. Esposto perciò al tradimento. È chiamato a essere, ad accordare l’azione alla parola, ad assumere un ruolo. Cosa e come deve essere? E soprattutto, chi lo desidera?

Il sovrano è colui che può decidere sullo stato di eccezione: colui che può porsi fuori dalla legge per poter dettare legge. Lo stato di eccezione è quel momento in cui il normale esprimersi delle leggi e della vita politica viene sospeso in virtù della necessità estrema di difendere la comunità da una minaccia maggiore. È quello stato di crisi che viene più o meno proclamato da quasi tutte le nazioni del mondo, questo stato d’eccezione che oggi è diventato la regola. Ed è in questa durevole esposizione al pericolo che oggi viviamo e ci smarriamo in identità abbozzate, in mille illusioni.

Ma come il sovrano è colui che si pone fuori dalla legge per dettare legge, così forse è possibile che egli venga destituito grazie a una forza anch’essa fuorilegge. Per l’individuo gettato nel calderone dell’esistenza, costretto alla presenza e dalla necessità, tormentato da mille figure di spietati tiranni e oppressioni, manipolato e controllato anche nelle passioni più private, non c’è altra speranza che questa: cogliere ogni giorno l’estrema opportunità politica di emancipazione e liberarsi finalmente dalle immagini.

Con Michele Spanò, Michela Gatto, Francesco Deri. Audio e musica Emanuele Visconti. Regia e scene Francesco Deri

segnala il tuo evento gratuitamente +