Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...
carlo felice

“Genova d’Autore” – Serata solidale per gli sfollati di ponte Morandi

08/10/18

EVENTO A PAGAMENTO
: Teatro Carlo Felice Teatro Carlo Felice, Genova, GE, Italia - Inizio ore 21:00

Attenzione l'evento è già trascorso

Passano anche dal Teatro Carlo Felice le speranze, la voglia di rinascita e la solidarietà di una città colpita al cuore dal crollo del ponte Morandi. Lunedì 8 ottobre alle ore 21 il tempio genovese della lirica, della danza e della musica classica ospiterà una serata di gala con scopi benefici, donando una parte degli incassi alle famiglie delle 43 vittime (su iniziativa del Rotary Club) e agli sfollati di via Porro. Sarà presente anche il presidente del Comitato degli Sfollati di ponte Morandi Franco Ravera.

Un obiettivo da raggiungere dedicando 90 minuti alla canzone d’autore genovese, riproponendo alcune delle più belle composizioni fatte tra il 1950 e il 1970 non solo dai cinque cantautori genovesi che spesso accompagnano la nostra memoria storica. Saranno presenti con le loro musiche e i loro testi personaggi come Giorgio Calabrese, scomparso due anni fa, Augusto Martelli e un riscoperto Romero Alvaro che insieme a Natalino Otto, decano della musica genovese, vissero una grande stagione musicale insieme ad un altro grande Maestro, Gorni Kramer.

“Genova d’Autore” è il titolo della serata, ideata e fortissimamente voluta, dalla Producer milanese Silvia Codognotto Sandon, figlia del “re” dello swing Natalino Otto, nato a Cogoleto nel 1912 ma vissuto a Sampierdarena fino al 1946, prima di scegliere Milano come sua residenza artistica e personale che visse con sua moglie, Flo Sandon, madre di Silvia, dal 1955 fino alla sua scomparsa avvenuta nel 1969.

Una serata di musica con molti protagonisti liguri, se non propriamente genovesi. Gli ospiti saranno Dado Moroni, Armando Corsi, Marco Fadda, Andrea Celeste, Francess, gli Archi all’Opera con l’Ensemble “Simone Molinaro”, Alessia Ramusino, il duo Valeria Bruzzone – Enrico Testa e i giovanissimi Free Shots, che concluderanno lo spettacolo con note effervescenti tutte dedicate a “Genova nel Cuore”. Una sola eccezione: il giornalista milanese Mario Luzzatto Fegiz, chiamato sul palco del Carlo Felice in veste di “maestro di cerimonie”. Nella serata saranno inoltre consegnati due Attestati alla memoria di due autori della musica leggera italiana, entrambi genovesi: Giorgio Calabrese e Romero Alvaro.

Giorgio Calabrese è stato sensibile autore di tanti successi, alcuni scritti con Umberto Bindi, altri con Augusto Martelli e molti con Gianfranco Reverberi, anche lui nel florilegio musicale scelto per la serata dell’8 Ottobre. Calabrese fu anche autore televisivo e radiofonico di successo e traduttore di molte famose canzoni straniere come “Acqua di Marzo”, interpretata nel 1974 da Mina, ad esempio. Oltre a comunicare in italiano alcune indimenticabili melodie firmate da Charles Aznavour, forse la più importante di tutti “L’Istrione”.

Romero Alvaro, pianista e violinista nell’Orchestra di Gorni Kramer per tanti anni compagno di acrobazie musicali, in compagnia di Natalino Otto come cantante leader dell’Orchestra, fino al 1950. La canzone più famosa da lui scritta è senz’altro “No Jazz” del 1949, lanciata proprio da Natalino Otto e che nella serata al Carlo Felice sarà interpretata da Dado Moroni e il suo Trio. Diverse sono state le produzioni musicali di Romero Alvaro, alcune anche in genovese.

È curioso notare come tutti i protagonisti di cui ricorderemo e rivivremo il talento, anche se hanno avuto successo in lingua italiana, sono stati tutti ispirati a scrivere ed interpretare canzoni in lingua genovese. Come a confermare un rapporto con la loro città d’origine, inestinguibile malgrado le distanze che spesso portavano i nostri artisti lontano da Genova.

Durante l’intervallo sarà possibile acquistare nel foyer la maglietta con il logo “Genova nel Cuore”, i cui proventi ovviamente verranno anch’essi devoluti al Comune di Genova per finalizzare il sostegno ai famigliari delle vittime del 14 agosto.

I biglietti sono in vendita presso il botteghino del teatro oppure online al costo di 25 € (prezzo unico) e 10 € per la fascia di età sotto i 30 anni.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!