mercoledì
27
Novembre
2019

FavoliAMO al Porto Antico con le fiabe del cuore di Nonna Maria

mercoledì
27
Novembre
2019
FavoliAMO al Porto Antico con le fiabe del cuore di Nonna Maria

Mercoledì 27 novembre vi attende al Porto Antico un volo della fantasia insieme alle favole del cuore di nonna Maria Varriale e ai disegni di 12 illustratori, raccolti in un libro-calendario a favore del Centro Spina Bifida del Gaslini.
Alle ore 17 alla sala Luzzati della Biblioteca De Amicis inizierà la presentazione di “Favoliamo , Librendario 2020” a cura di Chiave di Lettura (www.chiavedilettura.it) . Ogni mese un racconto divertente: la storia di Ortica, il lupo vegetariano, l’avventura delle tartarughe amiche per il guscio, le peripezie del gatto Tarzan, il mistero del conte Dracula, la magia dei castelli di sabbia, le vicende di Tobia il lupo circense e altre storie.
Insieme a Maria Varriale, interverranno Francesco Langella, direttore della De Amicis, Palmina Rebora della Biblioteca Bruschi Sartori, il giornalista Edoardo Meoli, i medici del Centro Spina Bifida del Gaslini al quale sarà devoluto l’intero ricavato dell’iniziativa (Il “Librendario 2020” sarà disponibile con un’offerta di 8 euro). Saranno presenti il Dr. Armando Cama, direttore della Unità Operativa complessa di Neurochirurgia del Gaslini e la genetista Valeria Capra.
In concomitanza con l’evento saranno esposti i disegni realizzati dai piccoli pazienti della Scuola in Ospedale del Gaslini che fa capo all’ Istituto Comprensivo Sturla, ispirati a fiabe, libri e cartoni animati.
Al termine della presentazione si esibirà la band musicale dei “Swing for Strings”
Ingresso libero.

segnala il tuo evento gratuitamente +

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.