Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...
Diploma internazionale Radioamatori “anno 2019” 2^ diplöma: do antîgo condûto da Valàdda do Bezàgno

Diploma internazionale Radioamatori “anno 2019” 2^ diplöma: do antîgo condûto da Valàdda do Bezàgno

20/07 » 21/07/19

EVENTO GRATUITO
: - Inizio ore 14:00 - Fine ore 14:00

Attenzione l'evento è già trascorso

Chi sono i radioamatori. Con questa denominazione si identificano esclusivamente operatori che, dopo aver sostenuto un esame di cultura radiotecnica, ottengono dal Ministero delle Telecomunicazioni (MISE – Ministero dello Sviluppo Economico) l’autorizzazione a gestire una stazione radio. Ai radioamatori si devono in questi ultimi anni quasi tutte le innovazioni tecniche che hanno segnato il cammino della radio e della telefonia mobile. La radio, questo formidabile strumento ha abbattuto tutte le distanze tra i popoli, è nato dal genio di Guglielmo Marconi.
Il collegamento tra i radioamatori avviene in ogni angolo del mondo sia con la voce (fonia), con il codice Morse (cw), che con la telescrivente sino agli ultimi sistemi computerizzati digitali (ft8, rtty, packet , sstv, psk31, ecc.)

In tutto il mondo si contano diversi milioni di radioamatori. Il globo terrestre è coperto da una fitta rete di stazioni radioamatoriali collegabili fra loro e la cui lingua ufficiale è l’inglese. Le istituzioni si sono rese conto che nessuno meglio dei radioamatori poteva garantire, per vastità e capillarità, una copertura in caso di emergenze. Ecco allora che i radioamatori, organizzati in associazioni sono divenuti parte integrante e fondamentale di varie protezioni civili stabilendone un legame molto stretto per fornire un grande supporto alle comunicazioni. I radioamatori sono i primi ad intervenire e gli ultimi a lasciare la zona dell’emergenza, quando si ristabiliscono le comunicazioni telefoniche. Nonostante la diffusione di internet abbia modificato l’interesse verso il mondo della radio, i radioamatori rappresentano un patrimonio tecnico-culturale unico in tutto il mondo, costituendo la base della ricerca e dello sviluppo di tutti i più sofisticati sistemi di telecomunicazione.

Sul ponte sifone sul Geirato (acquedotto storico di Genova) ci saranno i radioamatori della sezione ARI di Genova.
L’associazione “C.R.C. Sertoli onlus” ha accettato di ospitare radio e radioamatori della sezione ARI di Genova nei suoi locali per svolgere attività radio. I radioamatori daranno agli interessati informazioni e delucidazioni sull’attività svolta al fine di far comprendere alla cittadinanza l’importanza di un hobby sano e socialmente utile come quello radioamatoriale.
I radioamatori saranno presenti in località Casa dei Filtri per tutto il 3^ weekend di luglio 2019 (20 e 21 luglio 2019) .
Genova.
Il luogo dell’evento è facilmente raggiungibile sia con mezzi pubblici che privati, c’è la possibilità di riparo in caso di pioggia, la fruibilità della postazione radio è stata studiata per dare la possibilità di trasmettere anche a persone con ridotta capacità motoria.

Il primo classificato avrà un’attestazione, riportante il risultato conseguito, e gli verrà spedito il:
– Diploma (formato PDF gratuito)
– una pergamena (con rimborso spese).
Tutti i diplomi saranno controfirmati dal presidente della sezione A.R.I. di Genova, Carlo IK1QHU, e verranno menzionati su Radiorivista e nei diversi siti web in uso alla sezione.
Luogo della manifestazione

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!