Quantcast
sabato
8
Maggio

Arenzano, il Teatro Il Sipario Strappato riapre le porte al pubblico con la storia di “Eva”

sabato
8
Maggio

Arenzano. Dopo lo stop imposto dalla pandemia il Teatro Il Sipario Strappato riapre le sue porte al pubblico. Il casone dell’ex Muvita, in via Gugliemo Marconi 165, propone infatti quattro appuntamenti adatti a tutte le fasce di pubblico. Sarà uno “spin off” condensato in un mese con prosa, musica, comicità e commedia.

Si inizia sabato 8 maggio alle ore 19:30 con “Eva” tratto da “Il diario di Eva” di Mark Twain e per la regia di Gianni Masella. Le interpreti Mariella Speranza e Valeria Puppo daranno voce ad Eva e racconteranno il periodo immediatamente successivo alla sua nascita. Gli spettatori la seguiranno nel giardino dell’Eden, quando scopre l’incanto dello spettacolo della natura che la affascina e la cattura.

L’incontro – scontro con Adamo, il loro scrutarsi e conoscersi da lontano, inseguirsi, spiarsi e procedere separati o a tratti insieme ripete il cammino che da secoli uomo e donna percorrono insieme. Adamo è rude e taciturno, insensibile alle attenzioni della giovane, disinteressato allo spettacolo della natura, del cielo stellato e della luna. Al contrario Eva è attratta da tutto ciò che non conosce e tutto in lei desta una curiosità inesauribile. Sarà l’incontro con il serpente, un essere che la spaventa e allo stesso tempo la affascina, che porterà Eva a compiere il primo passo verso la consapevolezza.

“Abbiamo deciso di riaprire, anche se per poco, perché vogliamo dare un segnale forte: non si può fare a meno della cultura, il teatro è vita e noi ci siamo – dichiara la direttrice artistica Sara Damonte – Si può venire a teatro in totale sicurezza: misuriamo la temperatura corporea all’ingresso, ci sono i dispenser per sanificarsi, abbiamo tracciato i percorsi da seguire e la capienza è ridotta del 50%. Adesso abbiamo solo bisogno di tutta l’energia del nostro pubblico per ripartire”.

I biglietti costano 12 € e sono acquistabili anche sul sito web del teatro o telefonicamente, opzioni consigliate per evitare assembramenti al botteghino.

segnala il tuo evento gratuitamente +