Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...
al museo di chimica con adm: open day per insegnanti

Al museo di chimica con Adm: open day per insegnanti

15/10/19

EVENTO GRATUITO
: - Inizio ore 16:30

Attenzione l'evento è già trascorso

E’ previsto per martedì 15 ottobre alle ore 16:30, il primo open day riservato esclusivamente agli insegnanti organizzato da ADM – Associazione Didattica Museale presso il Museo di Chimica dell’Università di Genova (Polo Didattico della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali viale Benedetto XV, 3).

ADM si occuperà, a partire da questo nuovo ciclo di attività appena iniziato, della didattica presso il Museo di Chimica, con lo scopo di far scoprire il Museo e di avvicinare un numero sempre maggiore di studenti all’affascinante mondo della chimica.
L’evento in programma per il 15 di ottobre sarà un’occasione unica per i docenti che, dopo una visita guidata, potranno osservare gli antichi strumenti, visionare gli ambienti dove si svolgeranno le attività didattiche e potranno mettersi alla prova con alcuni esperimenti.
Sarà inoltre l’occasione giusta per reperire tutto il materiale informativo direttamente dal personale ADM che sarà presente all’open day.

La partecipazione è gratuita ma è necessaria la prenotazione al seguente link:
http://bit.ly/19-15ottOpendayChimica

Il Museo di Chimica dell’Università di Genova custodisce una notevole quantità di materiale, acquisito nel corso di più di 150 anni, e destinato sia alla ricerca che alla didattica.
All’interno del Museo sono esposti circa 650 oggetti e strumenti scientifici, di cui fanno parte numerose attrezzature chimiche, impiegate nel campo della ricerca, oppure usate nel corso delle lezioni per esperienze dimostrative. Esse risalgono in parte alla seconda metà del 1800, che vide nascere e prosperare a Genova gli studi universitari in campo chimico, soprattutto per merito di Stanislao Cannizzaro che diede un forte impulso anche all’ammodernamento delle strutture ed all’acquisizione di strumentazioni all’avanguardia per i tempi.
La raccolta si è poi arricchita nel tempo anche con apparecchiature di tipo chimico-fisico assai più complesso.
Nel suo insieme questa collezione testimonia la trasformazione che le scienze chimiche hanno subito negli ultimi due secoli, passando dalle apparecchiature più semplici (storte, mortai, imbuti, fiasche, forni a carbone…), a quelle più propriamente chimiche (apparecchi di Kipp, bilance analitiche), fino agli apparati usati per trattare grandi quantità di minerali.

Vuoi segnalare il tuo evento gratuitamente?

clicca qui e compila il modulo!