sabato
17
Novembre

“A perfect cut in the vacuum” – Paolo Tarsi live nel sottomarino Nazario Sauro

sabato
17
Novembre
  • DOVE
  • ORARIO
  • QUANTO
  • CONTATTI
  • CONDIVIDI

Sabato 17 novembre presso il sommergibile Nazario Sauro del Galata Museo del Mare si terrà, per la prima volta assoluta in Italia all’interno di un sottomarino, la performance live per la presentazione di “A Perfect Cut in the Vacuum”, il nuovo album del musicista e produttore Paolo Tarsi in uscita il 26 novembre per la sua label Anitya Records, in collaborazione con Acanto e la prestigiosa etichetta Rebirth.

Il disco vede la luce a poche settimane di distanza dal successo ottenuto con il singolo “Seven Nights Awake” (Switch Music, 2018), realizzato insieme al producer Francesco Novara, con il quale ha scalato le classifiche iTunes svedesi fino a toccare la settima posizione (Top Songs Electronic).

Ospite d’onore sarà il cantautore Andrea Tich, uno dei protagonisti della celebre label Cramps così come della scena musicale alternativa milanese degli anni Settanta insieme a Franco Battiato, Claudio Rocchi, Eugenio Finardi e Alberto Camerini.

La scelta di anticipare l’uscita del nuovo album a Genova, nella cornice del sommergibile nasce dalla volontà dell’autore di presentare in un luogo speciale come il sottomarino Nazario Sauro il suo nuovo progetto con due mini-set totalmente acustici che avranno luogo tra le 17:30 e le 18:30, della durata di mezz’ora ciascuno. Con questa collaborazione il Mu.Ma Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni conferma la volontà di coinvolgere più target e generazioni possibili utilizzando diversi linguaggi e strumenti.

Paolo Tarsi (1984) è autore di musica elettronica e cameristica, scrive per il teatro e la video-arte lavorando regolarmente con artisti visivi, dj, film-maker, gallerie e musei d’arte contemporanea. Specializzatosi nella composizione con il premio Oscar Luis Bacalov, collabora con musicisti dell’avanguardia colta, così come figure di primo piano della new wave, del progressive e del jazz-rock internazionale provenienti da formazioni quali King Crimson, Tuxedomoon, Litfiba, Afterhours, Area, CCCP, CSI, Diaframma, Henry Cow, National Health, Ulan Bator, passando per session men che hanno inciso al fianco di Brian Eno, Radiohead, Soft Machine, Bryan Ferry, Neu!, faUSt, Caravan, fino a coinvolgere alcuni tra i principali protagonisti del clubbing, dell’elettronica sperimentale, dell’house e della cosmic disco come Scanner, DJ Ralf e Daniele Baldelli.

Le dieci tracce dell’album, a cui si aggiungono, nel secondo CD, undici remix e versioni alternative, pulsano in un climax dove si susseguono, come in un immenso dance mix celeste, sonorità sempre più intense. Echi ambient si fondono con la Kosmische Musik e il progressive, passando attraverso l’elettronica techno con tinte kraut, fino a specchiarsi nell’irresistibile universo del synth pop. In questo progetto Tarsi coinvolge musicisti provenienti da formazioni iconiche della scena elettronica come Elektric Music, Tangerine Dream e tre ex membri dei Kraftwerk: Emil Schult, Eberhard Kranemann e Fernando Abrantes.

Artwork e visuals sono a cura di Luca Domeneghetti, Roberto Rossini, Emil Schult – artista e musicista co-autore di brani come “Talk” dei Coldplay e designer di alcuni dei maggiori successi dei Kraftwerk (tra cui “Autobahn”, “Radio-Activity”, “Trans-Europe Express” e “Computer World”) – fino a coinvolgere l’autore della cover dell’album “The Endless River” dei Pink Floyd. Un viaggio attraverso sperimentazioni cinematografiche, introspettive e musicali, che culmina con il brano “Artificial Intelligence”, realizzato con la preziosa partecipazione di Andrea Tich, che sarà il primo singolo dell’album.

Ingresso libero alla performance live fino ad esaurimento posti
 con acquisto del biglietto del Museo Galata del Mare

segnala il tuo evento gratuitamente +