Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Genova, Casa della Salute presenta la nuova risonanza magnetica ad Alto Campo

A due settimane dalla sua apertura la Casa della Salute di Genova Multedo ha aperto al mondo dello sport con un Open Day dedicato agli operatori delle società sportive genovesi. La struttura aperta dal gruppo nel ponente genovese, che si affianca alle sedi di Busalla, Genova Quarto, Albenga, Alessandria e Manesseno, mantiene infatti una forte vocazione verso il mondo delle attività sportive, con alcune strutture dedicate.

L’edificio si snoda su 2.200 metri quadri suddivisi in tre piani dove sono presenti attività di Diagnostica per Immagini con Risonanza Magnetica ad Alto Campo, Ambulatorio Ecografico, TAC, Mammografia e Tomosintesi, Visite Specialistiche, Punto Prelievi, Odontoiatria a cura di Denti e Salute, Fisioterapia e Rieducazione Funzionale a cura di Riattiva. “Casa della Salute di Multedo ha aperto la sua sede nelle ex Fonderie Ansaldo – spiega Dario Gennaro, Responsabile Comunicazione Casa della Salute – la cui ristrutturazione, voluta fortemente dall’amministratore Unico di Casa della Salute Marco Fertonani, rappresenta un contributo di riqualificazione del territorio per la città”.

Generica

Grande attenzione, come da tradizione del gruppo, per tutto il comparto della diagnostica per immagini che, nella sede del ponente genovese, ha uno dei suoi punti di orgoglio. “In questa sede abbiamo la RISONANZA MAGNETICA ad ALTO CAMPO MAGNETOM SEMPRA – continua Gennaro – PRIMA INSTALLAZIONE IN ITALIA DA PARTE DI SIEMENS, NOSTRO PARTNER, DI QUESTANUOVA RISONANZA con tecnologia avanzatissima che migliora, sotto molti punti di vista, l’esperienza diagnostica del paziente e permette anche esami di neuro-radiologia che, fino ad oggi, non eravamo in grado di garantire ai nostri pazienti“.

L’insediamento di Multedo, inoltre, offre anche una collaborazione molto interessante con un altro gruppo specializzato nella diagnostica per immagini che, proprio in quell’area ha uno degli stabilimenti principali. “Siamo vicini di casa di un altro nostro partner – prosegue – che è Esaote. Con loro, quindi, abbiamo iniziato a sviluppare un progetto di formazione scientifica”.

Strategica la scelta di dedicare la prima apertura ufficiale, l’open day, al mondo dello sport. “Nelle società sportive troviamo, trasversalmente, molti dei nostri clienti – conclude Gennaro- dagli atleti di ogni età ai genitori fino ai nonni. Per questo motivo abbiamo voluto organizzare questo evento al quale hanno preso parte i nostri medici dello sport, i tecnici fisioterapisti e rieducatori di Riattiva, che condividono con noi l’avventura di Multedo, oltre allo staff di tecnici ortopedici di footlab”. Un servizio a 360 gradi, quindi, che va dalle visite agonistiche a quelle ortopediche, dalla diagnostica per immagini, alla fisioterapia.

Più informazioni su