Centro storico

Ucciso con una freccia, in piazzetta Defranchi il presidio dei residenti contro il degrado

Sulla cancellata davanti alla quale Javier Romero è stato ferito a morte fiori, fotografie e poesie

omicidio freccia, piazza De Franchi

Genova. Sotto le luci gialle dei lampioni di piazzetta Defranchi, proprio davanti alla finestra al primo piano da cui nella notte tra il 1 e il 2 novembre è stata scoccata la freccia che ha ferito a morte Javier Romero, residenti e commercianti del quartiere si sono riuniti questa sera per un presidio in solidarietà con la comunità peruviana ma anche per dire basta al degrado diffuso nella zona della Maddalena e delle Vigne, nel centro storico.

Comitati e associazioni di quartiere hanno voluto ribadire come le telecamere di videosorveglianza e i pattuglioni delle forze dell’ordine non possano essere l’unica soluzione ai problemi che affliggono la zona.

Nei giorni scorsi i comitati erano stati protagonisti di un’accesa polemica anche con i media, in particolare con il conduttore Massimo Giletti, accusato di avere restituito in tv un’immagine stereotipata dei caruggi e di non avere consentito ai cittadini di raccontare la realtà nella sua complessità.

omicidio freccia, piazza De Franchi

Sulla cancellata davanti alla quale Javier Romero è stato ferito a morte mazzi di fiori, fotografie e poesie. Questa mattina a Genova si sono tenuti i funerali dell’uomo e nelle stesse ore si è svolta la riunione del comitato per la sicurezza che ha annunciato nuove misure per il contrasto del degrado.

leggi anche
Centro storico, 63enne con un arco trafigge un 41enne in strada
Le azioni
Centro storico, il sindaco Bucci chiede al Governo più uomini: lotta allo spaccio e controlli sugli affitti. Il prefetto: “L’Università apra porte e aule nei vicoli”
Ucciso con una freccia, il funerale di Javier Miranda Romero
L'addio
Ucciso con una freccia: “Justicia”, il biancoblu dell’Alianz Lima e il rum per l’ultimo saluto a Javier Romero
Generico novembre 2022
Trasmissione
L’omicidio di Genova in tv, Giletti: “Nei caruggi non ci torno”. I residenti: “Siamo sdegnati”
Centro storico, 63enne con un arco trafigge un 41enne in strada
Esasperazione
Ucciso con una freccia, gli abitanti di vico Mele presentano un esposto: “Se non si comprende cosa succede, non si può capire cosa è successo”