Peste suina, Bucci: "Non si può chiudere tutto, serve una soluzione per l'outdoor" - Genova 24
Contromosse

Peste suina, Bucci: “Non si può chiudere tutto, serve una soluzione per l’outdoor”

Sindaco di Genova ma anche della Città metropolitana: "I genovesi mi scrivono preoccupati"

marco bucci

Genova. “Banalmente, da domenica, non si potrà fare una passeggiata a forte Diamante e questo è solo un esempio”, il sindaco di Genova Marco Bucci commenta l’ordinanza del ministero della Salute legata alla peste suina africana e che riguarda parte del territorio savonese e genovese. “In queste ore tantissimi genovesi mi hanno scritto preoccupati perché non potranno frequentare i nostri boschi”, dice.

“Sicuramente c’è un problema di tipo sanitario e non è possibile sottovalutarlo ma non si può neppure bloccare tutto, fermare le attività outdoor, dobbiamo trovare delle soluzioni specifiche”.”Dobbiamo ancora leggere tutte le carte e riunirci con gli enti interessati per capire cosa si può fare ma qualcosa si deve fare – continua – per esempio consentire almeno le attività sportive come le escursioni, le passeggiate, la bicicletta e quelle che non abbiano rapporti diretti con gli animali”.

In teoria è di competenza della Regione la possibilità di stabilire deroghe all’ordinanza ma la difficoltà sarà legata all’esigenza di mantenere l’efficacia delle misure di contenimento.

Più informazioni
leggi anche
Generico gennaio 2022
Lockdown
Peste suina, l’allarme dei parchi in zona rossa: “Così è la fine, subito deroghe e ristori”
Generico gennaio 2022
Brutta storia
Peste suina, l’esperto: “I boschi una piccola Chernobyl, ecco perché chiudiamo tutto”
peste suina cinghiali zona rossa
Zona rossa
Peste suina, il governo chiude i boschi di Genova: per sei mesi divieto di trekking e mountain bike
Giovanni Toti
L'emergenza
Peste suina, Toti: “Se si diffondesse danni incommensurabili rispetto a una mancata passeggiata nei boschi”