Coronavirus, 21 morti in Liguria nel bollettino di oggi: tornano ad aumentare ricoveri e terapie intensive - Genova 24
Numeri

Coronavirus, 21 morti in Liguria nel bollettino di oggi: tornano ad aumentare ricoveri e terapie intensive

5438 i nuovi contagi registrati nelle ultime 24 ore. Il numero è riferito a oltre 31mila tamponi tra molecolari e rapidi

ambulanza covid san martino coronavirus pronto soccorso contagio ricovero

Genova. Sono 5438 i nuovi casi di covid registrati nelle ultime 24 ore in Liguria dal bollettino ufficiale di Alisa/Regione Liguria per il ministero della Sanità. Il numero è riferito a 25189 tamponi antigenici e 6316 tamponi molecolari processati. Si tratta di numeri coerenti con l’andamento degli ultimi giorni.

A risaltare nel bollettino di oggi, purtroppo, è il numero dei decessi. Sono 21 le persone decedute registrate nelle ultime 24 ore, anche se le morti sono relative anche ad alcuni giorni fa. Molti riguardano gli ospedali del ponente e in gran parte pazienti ultrasettantenni ma tra le vittime ci sono anche un 56enne di Sanremo e un 65enne genovese.

Dei nuovi positivi 3716 riguardano la provincia di Genova (2740 in Asl 3 e 436 in Asl 4), 896 l’Asl 2 Savonese, 756 l’Asl 1 imperiese e 584 l’Asl 5 spezzina. Sono 26 le persone positive che non sono residenti in Liguria.

In nuovo aumento, nonostante i dimessi e le vittime, i ricoveri in ospedale: in tutto i posti letto occupati da pazienti covid sono 734, 18 più di ieri, di cui 43 in terapia intensiva, tre più di ieri. Qui 33 pazienti non sono vaccinati, e 10 sono vaccinati.

Con 3432 guariti certificati da tampone negativo in Liguria ci sono al momento 51.149 casi di Coronavirus attivi, un numero comunque in costante crescita. 23.963 sono le persone positive e in isolamento domiciliare, 1943 più di ieri. 12.083 quelle in sorveglianza attiva, contatti di caso o con sintomi ma non ancora accertati.

Prosegue la campagna vaccinale. Oggi sono state somministrate 18802 dosi, un numero che corrisponde a un andamento delle vaccinazioni a pieno regime e in crescita anche rispetto agli ultimi giorni.

Più informazioni