Tragedia a Moneglia, rocciatore precipita in mare mentre scala la falesia: ricerche in corso - Genova 24
Incidente

Tragedia a Moneglia, rocciatore precipita in mare mentre scala la falesia: ricerche in corso

Le ricerche sono rese difficili dal mare agitato: il compagno è rimasto bloccato in parete

Loano battello GC A09 Guardia Costiera

Aggiornamento ore 17.00 – Dopo sei ore di ricerca, le ricerche del corpo del ragazzo si sono interrotte per il calare della notte. Riprenderanno domattina, tempo permettendo

MORTO IL RAGAZZO PRECIPITATO  (PEZZO AGGIORNATO)

Aggiornamento ore 14.20 – Grazie all’intervento dei soccorsi è stata recuperata sana e salva la persona rimasta bloccata in parete, e trasportata al sicuro dall’elicottero dei vigili del fuoco. Si tratta di una donna, classe 1993. Ancora in corso in mare invece le ricerche dell’uomo precipitato.

Genova. Un rocciatore è caduto in mare questa mattina mentre scalava una falesia a picco sul mare a Moneglia: scattate le ricerche di vigili del fuoco, soccorso alpino e guardia costiera.

Ancora poche le informazioni a riguardo. L’episodio è avvenuto nella tarda mattinata tra Vallegrande e Valletta, dove era in parete una cordata composta da due persone: secondo le prime ricostruzioni un uomo sarebbe precipitato in mare da un’altezza di venti metri, mentre il compagno di scalata sarebbe rimasto bloccato in parete.

Sono in corso le ricerche in acqua del rocciatore, ricerche complicate dal mare mosso. La zona è difficilmente raggiungibile dai mezzi di soccorso e le operazioni sarebbero complicate anche dalla zona d’ombra delle celle di telecomunicazione. Nel frattempo sono state chiuse le gallerie che collegano Moneglia con Sestri Levante per consentire le operazioni di recupero.

leggi anche
Recupero rocciatori Moneglia
Tragedia
Morto il rocciatore caduto in mare dalla falesia di Moneglia. In salvo la compagna bloccata in parete