Torna il festival di circo Circumnavigando, per l'occasione riapre l'ex teatro Altrove - Genova 24
Arte circense

Torna il festival di circo Circumnavigando, per l’occasione riapre l’ex teatro Altrove

Ad aprire i giochi in questa location, domenica 26 dicembre, un evento in collaborazione con Elettropark Festival

Apertura teatro Altrove - Maddalena

Genova. Circumnavigando, il Festival internazionale di Circo Teatro, giunto alla sua XXI edizione, torna a Genova portando in città 16 compagnie di artisti arrivati da tutto il mondo.

Corpi oggetti spazio/nuove scritture e interpretazioni sulla giocoleria, sono le parole che definiscono il tema di quest’anno. Grazie al dialogo tra le discipline performative e il circo contemporaneo, il direttore artistico Boris Vecchio e l’associazione Sarabanda, propongono un focus approfondito su materia, movimento e gioco: punto di partenza creativo e narrativo, per stupire ancora una volta il pubblico con l’invenzione di equilibrismi sempre nuovi.

Durante il Festival riaprirà e rialzerà il sipario al pubblico anche il teatro Tiqu, teatro internazionale di quartiere, nonché ex teatro Altrove, presente nello storico spazio di palazzo Fattinanti-Cambiaso, nel cuore del quartiere Maddalena.

Ad aprire i giochi in questa location, domenica 26 dicembre, un evento in collaborazione con Elettropark Festival, “Seven Nights Alone-hybrid set”  progetto dell’artista audiovisivo Cesare Bignotti in arte Useless Idea.

Nei giorni successivi invece ci saranno in programma spettacoli, laboratori e videoprolezioni: da TOV Take off Videotelling e TOF Formazione (27/28 dicembre), con i partner Fondazione Cirko Vertigo IdeAgorà nell’ambito di TakeOff 2.0, dispositivo di internazionalizzazione del Circo Contemporaneo e delle Arti performative italiane, a FNAS LAB CIRCUMNAVIGANDO un percorso di formazione che mette al centro lo sviluppo di progetti creativi e performing arts nello spazio pubblico, per favorire la rigenerazione urbana e il coinvolgimento delle comunità.

Anteprime del Festival 11 e 12 dicembre 2021

16 compagnie internazionali, 16 location e 4 prime nazionali

29 eventi per 9 indimenticabili giornate nel corso del mese di dicembre e tra Natale e Capodanno

Programma Circumnavigando

Quest’anno la programmazione del Festival è composta da 16 compagnie artistiche di svariate provenienze, e collaborazioni da tutto il mondo: Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna e, quest’anno, anche Giappone.

Tra gli spettacoli più attesi, insieme ai meravigliosi GANDINI JUGGLING (UK) con il loro SMASHED(29 dicembre), arriveranno dall’estremo oriente la compagnia di HISASHI WATANABE con INVERTED FREE (27 dicembre) e lo spettacolo YOKAI KEMAME – in prima nazionale 29 e 30 dicembre – nato dalla collaborazione tra la compagnia Francese DE FRACTO e la nipponica ATAMI TO KUCHI.

Contaminazioni tra oriente e occidente sono al centro anche dell’ipnotico YIN ZERO (26 dicembre) dei MONAD (FR), dove Cyrille Humen e Van-Kim Tran mescolano il fascino dei dervisci rotanti e della danza buto al virtuosismo della giocoleria più geniale.

Tra le altre première in cartellone, le incredibili manipolazioni al polistirolo di MATERIA (27 dicembre), il nuovo spettacolo di ANDREA SALLUSTRI (IT/D), un artista che riesce sempre a sorprendere gli spettatori con creazioni rivoluzionarie e nouvelle magie. Suggestioni teatrali e acrobatiche si fonderanno invece nella cura estrema di ogni micro-dettaglio in X SEASON (28 dicembre) di AUDREY DECAILLON (FR), uno dei molti modi di occupare e reinventare spazio e cose che attraverseranno tutto il cartellone del Festival.

Un parterre de roi a cui si affianca la poesia dei RASOTERRA con il loro HAPPINESS (26 dicembre) che porterà on the road un caloroso invito alla gioia, sempre dietro l’angolo. Tutto questo, mentre nel Cortile Maggiore di Palazzo Ducale sarà allestita – dal 26 al 30 dicembre – LA DINAMO DEL CONTROVENTO, una magica giostra musicale che trasporterà gli spettatori in un mondo di sogni e fantasia, con la Compagnia Grandet Douglas (IT/FR).

La programmazione toccherà 16 differenti location, tra le più prestigiose della città, dai palcoscenici del Teatro Nazionale di Genova e della Fondazione E. Luzzati Teatro della Tosse – Teatro del Ponente alle sale e ai cortili di Palazzo Ducale e del centro storico. Per la prima volta anche il Museo Civico di Storia Naturale Giacomo Doria sarà coinvolto nella manifestazione con una delle performance più originali in programma, il ‘bestiale’ LITTLE GARDEN di FABRIZIO SOLINAS (30 dicembre), un’ode alla vita organica e inorganica che si inserirà perfettamente nell’atmosfera delle splendide collezioni scientifiche in esposizione.

Genova e le sue ricchezze

La presenza dinamica nel tessuto urbano e sociale della città – immaginata e realizzata all’interno del contesto internazionale dell’arte performativa a cui il circo contemporaneo appartiene per definizione – è e resta, infatti, un requisito fondamentale di tutta l’attività di Associazione Sarabanda IS. Per questa ragione, Circumnavigando Festival vede due giornate di anteprima ricche di eventi collaterali al Festival – l’11 dicembre in Centro Storico e il 12 dicembre a Genova/Pegli – che saranno animate dai 3 spettacoli selezionati della call CREAZIONI URBANE rivolta alle compagnie liguri del settore e organizzata con il sostegno e la collaborazione del Comune di Genova (per maggiori info vedi programma in cartellina) nell’ottica di rivalutazione e messa in luce delle esperienze virtuose di rigenerazione urbana che questa città può vantare.

Inaugura poi ufficialmente la manifestazione con due eventi che metteranno local e global a confronto: domenica 19 dicembre CIRCUMNAVIGANDO AL PARCO – AMBIENTAMENTI URBANI a Casa Gavoglio (Lagaccio) con una giornata di laboratori gratuiti per bambini e adulti a cura di Sarabanda con “SiRCUS Centro delle Arti del Circo” in collaborazione con “la Casa nel Parco” e “Legambiente Giovani Energie”; e martedì 21 dicembre al Liceo Coreutico Piero Gobetti, con LEA LAGRAND (FR) e il suo spettacolo LA CHUTE, avvio del PROGETTO CIRCOSTANZE che, con il sostegno di Fondazione Nuovi Mecenati, percorre il Festival in un fil rouge che coinvolgerà alcune delle maggiori compagnie in calendario: MONAD | spettacolo YIN ZERO, LÉA LEGRAND|spettacolo LA CHUTE, AUDREY DECAILLON | spettacolo [XSaisons] Pio Ospedale Della Pietà, DE FRACTO + ATAMA TO KUCHI | spettacolo YOKAI KEMAME L’esprit des haricots poilus (per maggiori info vedi programma in cartellina).

Non da meno la collaborazione del Sestiere del Molo, un Patto di sussidiarietà nel quale Sarabanda è socio con il Comune di Genova in una compagine di ben 54 realtà della città (tra il mondo del sociale e della cultura). L’azione è volta in 5 anni alla riattivazione e miglioramento di quello che è chiamato Sestiere del Molo, un’area del Centro storico che si fa promotrice di rigenerazione degli spazi intrecciata con la rigenerazione del tessuto sociale. Con il sostegno e la collaborazione del Sestiere dunque saranno organizzati alcuni appuntamenti del Festival, in particolare: il 27 dicembre CIA DE PASO con lo spettacolo LA TROTTOLA, il 28 dicembre FRANCESCO SGRO’ con lo spettacolo WHAT TO DO NOW?, il 29 dicembre la tavola rotonda all’interno della giornata FNAS LAB @CIRCUMNAVIGANDO.

“Giunti quest’anno alla 21° edizione possiamo affermare che Circumnavigando ha contribuito alla scoperta di questo ‘nuovo’ mondo del circo da parte di gran parte del pubblico genovese e non solo, attraverso molti ed estremamente differenti spettacoli, senza però voler dimenticare come anche dal circo tradizionale siano arrivati molti input, e la giocoleria ha trovato spazio per dare vita a nuovi percorsi e spettacoli favolosi” Così dichiara nella sua presentazione Boris Vecchio, ideatore e direttore artistico del Festival, per lasciare poi spazio all’intervento ‘lirico’ dell’amico, scrittore e musicista Marco Odino che nel corso degli anni ha collaborato più volte con Sarabanda,: “[…] In questo mondo capovolto e volto in capo al mondo c’è chi vola, chi scompare, chi si libra nell’aria e chi si chiude in un libro e non esce più neanche il lunedì, chi vola su un pianeta, chi naviga a vela su un mare di parole senza accento e poco vento… Corpi, oggetti e spazio: non tutto è come sembra. Lo credevamo un mondo inesistente, ma non avevamo ancora visto niente! Questo mondo c’è davvero: fantastico, bizzarro, divertente: è il mondo creato dalla nostra mente! Et voilà: chi vuole volare?”

Circumnavigando Festival ha conseguito la VII Medaglia del Presidente della Repubblica (in arrivo), l’Alto Patronato del Parlamento Europeo e il Patrocinio degli Ministero degli Affari Esteri, ed è realizzato grazie al sostegno di MIBACT Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, Regione Liguria, Comune di Genova, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione Nuovi Mecenati, Coop Liguria e Tasco Italia. Partner di Associazione Sarabanda IS per l’edizione di quest’anno: Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Teatro Nazionale Genova, Fondazione Luzzati Teatro della Tosse, TIQU – Teatro Internazionale di Quartiere, FNAS, Electropark Festival, Liceo Coreutico “Gobetti”, Teatro Akropolis, Genova Teatro, Istituto Comprensivo Teglia, La Casa nel Parco Associazione, Acquario di Genova – Costa Edutainment, Sestiere del Molo, Take Off 2.0, e il Media Partner Goodmorning Genova – Network di Comunità.

“Con piacere partecipiamo all’inaugurazione del Festival Circumnavigando – dichiara l’ing. Nicoletta Viziano, membro del Comitato di Gestione della Fondazione Compagnia di San Paolo.

E continua: “La Fondazione Compagnia di San Paolo sostiene da sempre la cultura attraverso la valorizzazione dei beni e del patrimonio culturale e il supporto alla produzione e alla programmazione artistica e creativa. In tale ambito la Fondazione ha promosso il Bando “Art Waves. Per la creatività, dall’idea alla scena” con l’obiettivo di consolidare l’identità creativa dei territori di Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta ed attrarre realtà culturali innovative, sostenendo la programmazione e la produzione creativa orientata alla ricerca d’avanguardia e all’innovazione dei linguaggi contemporanei, dei media e delle metodologie e favorendo il consolidamento di un ecosistema che unisca ricerca, produzione, offerta e distribuzione in una strategia pluriennale dei soggetti coinvolti.”

“Circumnavigando già nel suo nome racconta dell’esplorazione di un mondo, quello del circo teatro che si propone in più luoghi della città dal centro alla periferia. – dichiara l’assessore alla cultura e allo spettacolo di Regione Liguria Ilaria Cavo – Le 16 compagnie che arrivano da tutto il mondo e le 16 location scelte lasciano intendere questa volontà di continuare a fondersi con la città di Genova e forse questo è uno dei segreti della longevità di un evento giunto alla 21-esima edizione. Il festival trova spazio in contesti più tradizionali come il Teatro Nazionale e Palazzo Ducale ma anche in scenari insoliti come il Museo di Storia Naturale. E’ dunque spettacolo, ma anche cultura e persino formazione con un percorso per sviluppare progetti creativi nello spazio pubblico. Non manca il legame con i più giovani con laboratori gratuiti e il coinvolgimento di un liceo coreutico. L’insieme della proposta, che arriva in un periodo speciale come quello natalizio, rende il Festival unico nel suo genere trovando il pieno sostegno di Regione Liguria”.

“Torna, e siamo ormai alla 21esima edizione, la rassegna internazionale di Circo Teatro Circumnavigando Festival, che dal 19 al 30 dicembre porterà a Genova spettacoli da tutto il mondo – commenta l’assessore alle Politiche culturali del Comune Barbara Grosso – un appuntamento che è ormai entrato a pieno diritto a far parte delle iniziative natalizie genovesi. Oltre ad animare di spettacoli i palazzi storici e i teatri, quest’anno il Festival entra per la prima volta al Museo di Storia Naturale e rialza il sipario dell’ex Teatro Altrove, nello storico palazzo Fattinanti-Cambiaso.”