Obbligo green pass sui mezzi pubblici, a Genova 800 persone controllate ma nessuna multa - Genova 24
Primo bilancio

Obbligo green pass sui mezzi pubblici, a Genova 800 persone controllate ma nessuna multa

Una decina di persone invitate a non salire nel Ponente. Nei prossimi giorni ancora controlli in centro, a Levante e Ponente

Super green pass, sui mezzi Amt scattano i primi controlli

Genova. Circa 800 persone controllate e nessuna sanzione: è il bilancio (aggiornato al pomeriggio) del primo giorno di green pass obbligatorio sui mezzi pubblici a Genova dove le verifiche sono state eseguite alle fermate dal personale Amt insieme alle forze dell’ordine.

Da quanto risulta a fonti dell’azienda solo alcune persone sprovviste di certificazione verde nel Ponente cittadino, circa una decina, sarebbero state invitate a non salire sui bus con l’intervento della polizia locale, ma senza multe né segnalazioni alla Prefettura. Sul servizio extraurbano sono stati circa 600 i passeggeri coinvolti nelle ispezioni tra Chiavari e Sestri Levante, anche in questo caso senza conseguenze.

Del resto era proprio la moral suasion lo scopo dei controlli alle fermate decisi la settimana scorsa dal comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. A dire il vero non sono state sempre verifiche “preventive”, visto che a Brignole, ad esempio, il personale Amt coadiuvato dagli agenti della polizia di Stato ha passato al setaccio molti utenti in discesa dai mezzi anziché in salita. Utenti che, nella quasi totalità dei casi, erano a conoscenza dell’obbligo in vigore da oggi e anzi in diversi casi mostravano il QR Code di loro spontanea volontà.

Nei prossimi giorni si andrà avanti con le stesse modalità di oggi: 12 verificatori Amt al mattino (a partire dalle 7.00) e altri 12 al pomeriggio supportati da altrettanti membri delle forze dell’ordine, questi ultimi schierati sostanzialmente per prevenire aggressioni al personale ed eventualmente intervenire per fermare i violenti. I controlli avvengono sempre a campione in tre diverse zone della città: centro, Levante e Ponente. Oggi sono state toccate le fermate e i capolinea di Brignole, via Isonzo, via del Commercio e via Degola. Nei prossimi giorni si batteranno strade diverse ma si continuerà con questa logica: non “retate”, ma azioni di sensibilizzazione.

A seconda di quello che succederà nei prossimi giorni si decideranno le modalità operative per le prossime settimane. Tenendo presente ciò che i sindacati hanno ribadito più volte: i verificatori non possono emettere sanzioni ma solo identificare i trasgressori e segnalarli alla Prefettura, mentre le forze dell’ordine possono multare direttamente.

leggi anche
super green pass
Esordio
Super green pass, i ristoratori: “Per noi non cambia nulla”. Ma c’è chi vuole l’obbligo vaccinale
Super green pass, sui mezzi Amt scattano i primi controlli
A brignole
Green pass sui mezzi pubblici, scattano i controlli alle fermate e sui bus
Super green pass, sui mezzi Amt scattano i primi controlli
Sul serio
Senza green pass sul bus, a Genova scattano le prime multe: la “linea morbida” è già finita