Marassi, ancora disordini nel carcere. Sindacato chiede l'istituzione di una sezione per detenuti violenti - Genova 24
Violenza

Marassi, ancora disordini nel carcere. Sindacato chiede l’istituzione di una sezione per detenuti violenti

Un agente è stato preso a sputi in faccia mentre un detenuto distruggeva la cella

carcere marassi

Genova. Ancora disordini presso il carcere di Marassi: secondo quanto riportato dal sindacato della polizia penitenziaria, infatti, nella giornata di ieri un agente della polpen sarebbe stato preso a sputi in faccia da un detenuto affetto da epatite, mentre un’altro carcerato distruggeva letteralmente la propria cella sradicandone il termosifone.

A darne notizia Fabio Pagani, segretario regionale della Uilpp, che contestualmente torna a chiedere provvedimenti urgenti per una situazione che sembra essere sempre di più fuori controllo: “Il collega preso a sputi è stato portato d’urgenza al pronto soccorso, aspettiamo di sapere se è rimasto contagiato – spiega – abbiamo orami perso il conto dei poliziotti della penitenziaria rimasti feriti. Un quadro preoccupante fatto da scelte sbagliate da parte dei vertici”.

“Auspichiamo – chiosa il segretario regionale – che vengano presi immediati provvedimenti nei confronti dei detenuti violenti, oltre al trasferimento in altro carcere, così come previsto da una circolare di recente, l’istituzione, presso il carcere di Genova , di una sezione per detenuti violenti”.