Trovati positivi al Covid sulla Costa Smeralda, tre turisti ricoverati a Genova - Genova 24
Vacanza finita

Trovati positivi al Covid sulla Costa Smeralda, tre turisti ricoverati a Genova

Individuati grazie alle procedure di screening, scattati tutti i protocolli di sicurezza

Le crociere Costa ripartono da Savona con l'ammiraglia Smeralda

Savona. Sono scattate questa mattina le procedure anti-Covid per alcuni passeggeri risultati positivi al coronavirus a bordo di Costa Smeralda, ormeggiata al momento in porto a Savona.

Si tratta di quattro passeggeri in totale, tra cui due turisti tedeschi e una donna della provincia di Monza. Sono tutti asintomatici: la positività al Covid è stata accertata in uno degli screening previsti dal protocollo di Costa Crociere.

Questa mattina ben sette ambulanze della Croce Bianca di Savona si sono recate in porto per prelevarli. Tre positivi (i due tedeschi e la turista lombarda) sono stati portati a Genova con tre ambulanze, mentre i loro familiari (risultati negativi ma sbarcati a scopo precauzionale) sono stati riportati rispettivamente in Germania e a Monza (i protocolli infatti prevedono l’utilizzo di ambulanze anche per il trasporto di asintomatici e “close contacts”). Una settima ambulanza si è diretta invece ad Alassio.

La compagnia ha confermato l’episodio, pur senza diffondere dettagli sulla provenienza dei turisti per ragioni di privacy: “Secondo le procedure previste dal protocollo sanitario è in corso lo sbarco protetto di alcuni casi (4) positivi asintomatici identificati grazie allo screening di routine effettuato a bordo. Nello specifico i casi sono stati prontamente individuati, isolati e gestiti in ottemperanza con quanto previsto nel Protocollo e in coordinamento con le autorità sanitarie locali”.

Il Costa Safety Protocol contiene misure operative relative a tutti gli aspetti dell’esperienza in crociera, a bordo come a terra, che ormai da tempo vengono applicate sulle navi del fumaiolo giallo. Tra le misure previste ci sono la riduzione del numero di ospiti, test con tampone per tutti gli ospiti e per l’equipaggio, controllo della temperatura ogni volta che si scende e si rientra in nave, visita delle destinazioni solo con escursioni protette, distanziamento fisico a bordo e nei terminal, nuove modalità di fruizione dei servizi di bordo, potenziamento della sanificazione e dei servizi medici, utilizzo della mascherina protettiva quando necessario.

L’arrivo della nave da crociera ha comportato anche la chiusura, in via straordinaria, dell’hub vaccinale del Palacrociere. L’obiettivo è evitare che gli spazi sia condivisi da “vaccinandi” e crocieristi. Le attività riprenderanno regolarmente da lunedì 15, come di consueto dalle ore 9 alle ore 18, sempre per vaccinazioni Covid, vaccinazioni antinfluenzale e tamponi antigenici, e sempre erogando tutti i servizi in modalità open

Più informazioni