Ginnastica ritmica, la Liguria sbanca i nazionali: titolo assoluto e 38 medaglie per le "farfalle" liguri del Csi - Genova 24
Bottino da record

Ginnastica ritmica, la Liguria sbanca i nazionali: titolo assoluto e 38 medaglie per le “farfalle” liguri del Csi

Alla kermesse hanno partecipato 513 atlete in rappresentanza di 38 società provenienti da otto regioni

Genova. 38 medaglie individuali oltre al titolo assoluto di 3° categoria super per squadre nella disciplina nastro-palla, rappresentano lo straordinario bilancio della Liguria alla 15° edizione dei campionati italiani di ginnastica ritmica del Centro Sportivo Italiano che si sono svolti dal 4 al 7 novembre a Capriolo in provincia di Brescia.

A tenere alta la bandiera del comitato CSI di Savona-Albenga e di quello regionale le 50 atlete della Polisportiva Quiliano e della Gymnica Loano. Una spedizione davvero entusiasmante che ha coinvolto, oltre che le ragazze, dirigenti delle due società, istruttrici e genitori.
Palla, nastro, fune e cerchio hanno accompagnato i 638 esercizi complessivi che si sono svolti durante le finali nazionali.

Tutte le gare all’interno del palazzetto dello sport di via Fossadelli a Capriolo si potevano vedere in diretta sul canale You Tube del Centro Sportivo Italiano
Venerdì 5 novembre c’è stato anche il saluto alle finaliste di un grande amico del CSI, l’olimpionico Igor Cassina, re della sbarra ad Atene 2004,che nel 2014 si esibì a Roma davanti a Papa Francesco, in occasione del 70° anniversario di fondazione del nostro ente di promozione sportiva.

Alla kermesse hanno partecipato 513 atlete in rappresentanza di 38 società provenienti da otto regioni: come accade sempre durante questi appuntamenti nazionali del CSI, oltre all’aspetto agonistico che resta primario, tutti hanno apprezzato il senso di festa, amicizia ed aggregazione che li caratterizza.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente nazionale del CSI Vittorio Bosio.
“Durante il peridio della pandemia la ginnastica arancio-blu ha saputo tenere duro ed ho visto con quanto impegno i tecnici e lo società si sono sforzate di non lasciare indietro nessuno, anche con esercizi improvvisati nel salotto di casa. Le finali che si sono svolte all’interno del palazzetto dello Sport di Capriolo- ha detto Vittorio Bosio- sono il segno tangibile di una ripartenza sportiva che dà speranza a tutto il movimento”.

Più informazioni