Sanità, il sottosegretario Costa: "Alla Liguria oltre 3 miliardi di euro nel 2021" - Genova 24
Investimenti

Sanità, il sottosegretario Costa: “Alla Liguria oltre 3 miliardi di euro nel 2021”

Lo ha dichiarato a margine del CIPESS, a cui ha partecipato per il Ministero della Salute

Generica

Liguria. Alla Liguria spettano oltre 3 miliardi di euro da destinare al finanziamento del Sistema Sanitario nel 2021. Oltre 122 a livello nazionale”. A dichiararlo è il sottosegretario alla Salute Andrea Costa a margine del CIPESS, a cui ha partecipato per il Ministero della Salute.

“Un volume importante di risorse all’interno del Fondo Sanitario Nazionale, in progressivo incremento rispetto agli anni precedenti – ricorda Costa -. Nel 2020, infatti, il finanziamento ammontava a circa 120 miliardi, nel 2019 invece il Fondo era fermo a 114 miliardi. Tale delibera del Comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile (CIPESS), è la conclusione dell’iter che ha visto l’attivo coinvolgimento della Conferenza Stato-Regioni e che permetterà alle Regioni stesse di poter inserire nei capitoli di bilancio tali stanziamenti per l’anno corrente”.

“Nel dettaglio – spiega Costa -, alla Liguria sono ripartiti: 3.184.523.320 euro come quota indistinta per finanziare genericamente l’erogazione dei LEA; 2.455.351 euro per finanziare le borse di studio in medicina generale; 5.171.848 euro per finanziare la sanità penitenziaria; 1.472.902 euro per finanziare le attività connesse al superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari; 21.483.387 euro per finanziare i progetti obiettivo di Piano Sanitario Nazionale; ulteriori 64.781 euro per la formazione dei medici di medicina generale; 149.324 euro per finanziare i cicli di riabilitazione termale motoria e neuromotoria; 1.083.816 euro come quota relativa all’annualità 2021 destinata a finanziare lo screening gratuito per l’eradicazione del’HCV. Sono stanziati infine 30.276.129 euro per finanziare i farmaci innovativi oncologici e non”.

A livello nazionale: “Agli oltre 116 miliardi di euro ripartiti e assegnati tra le Regioni e le province autonome per il finanziamento indistinto dei Livelli Essenziali di assistenza (LEA) – aggiunge il sottosegretario – si aggiungono ulteriori 1,7 miliardi destinati al finanziamento degli interventi adottati per l’emergenza sanitaria da Covid 19.Tale risorse si integrano con, tra gli altri, 2,2 miliardi per i progetti finalizzati al raggiungimento degli obiettivi del Piano Sanitario Nazionale (1,5 miliardi) e per altre attività (borse di studio Medici di medicina generale, sanità penitenziaria, superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari, medicina veterinaria). In ultimo, sono stati previsti 41,5 milioni per attività di screening gratuito allo scopo di prevenire, eliminare ed eradicare il virus dell’Epatite C-HCV, quota parte dei complessivi 71,5 milioni, di cui 30 milioni già stanziati nell’anno 2020”.