Salvò un compagno di classe dal suicidio: Mattarella premia il 14enne genovese Luca Ragosa - Genova 24
Eroe

Salvò un compagno di classe dal suicidio: Mattarella premia il 14enne genovese Luca Ragosa

Si è accorto che si stava buttando dalla balaustra e lo ha trattenuto: oggi è tra i 30 Alfieri della Repubblica insigniti dal presidente

mattarella

Genova. C’è anche un genovese, il 14enne Luca Ragosa, tra i 30 giovani premiati dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella con l’attestato di onore di Alfiere della Repubblica. Si tratta di giovani che nel 2021 si sono distinti per gesti di grande valore civico e anche per l’uso consapevole e virtuoso degli strumenti tecnologici e dei social network, anche in relazione ai problemi posti dalla pandemia.

Luca Ragosa, nato il 4 giugno 2007 e residente a Genova, è stato premiato “per avere, senza esitazione, tratto in salvo un amico, impedendogli di compiere un gesto definitivo”.

“Nel febbraio 2021, durante le lezioni di una classe di terza media, Luca si è accorto che un suo compagno stava scavalcando la finestra della classe probabilmente per buttarsi dalla balaustra e, senza esitazione, correndo un rischio personale, ha oltrepassato la finestra e trattenuto il compagno che nel frattempo aveva già una gamba oltre la ringhiera. Trascinandolo prima a terra e poi contro il muro fino all’arrivo dei professori, è riuscito a trarlo in salvo. Il resto della classe era rimasto impietrito, ma Luca, che aveva costruito un legame forte con l’amico, ne conosceva le difficoltà”.

“I casi scelti – spiega il Quirinale – sono emblematici di comportamenti da incoraggiare, componendo un mosaico di virtu’ civiche espresse dai giovani durante questo lungo e difficile periodo”. Assegnate anche tre targhe per azioni collettive in ambito di agricoltura sostenibile, di comunicazione digitale e di impegno in un’impresa sociale in un carcere minorile.