Prime tre sfide e sorprese per il 46° Campionato Invernale Golfo del Tigullio - Genova 24
Vela

Prime tre sfide e sorprese per il 46° Campionato Invernale Golfo del Tigullio

Nessun equipaggio è riuscito a primeggiare sempre, segno dell'equilibrio dell'evento

Campionato Invernale Golfo del Tigullio

Lavagna. Tre prove complessive nelle prime due giornate del 46° Campionato Invernale Golfo del Tigullio che nella stagione 2021-2022 si disputa sotto la regia del Comitato Circoli Velici del Tigullio diretto dallo storico organizzatore Franco Noceti con la partecipazione di Circolo Nautico Lavagna, Circolo Nautico Rapallo, Circolo Velico Santa Margherita Ligure, Lega Navale Chiavari-Lavagna, Lega Navale Rapallo, Lega Navale Santa Margherita Ligure, Lega Navale Sestri Levante, Yacht Club Chiavari, Yacht Club Italiano e Yacht Club Sestri Levante.

Trenta nodi di tramontana sabato, con condizioni davvero molto difficili per tutti gli equipaggi scesi in acqua. Doppia regata, invece, domenica con una decina di nodi di vento e una buona situazione meteomarina.

Capitolo ORC. Grande equilibrio nel gruppo 1 con Chestress3 di Giancarlo Ghislanzoni vincitore della prima prova, davanti a Blue Sky (Claudio Terrieri) e Suspiria the Revenge (Antonino Venneri), e Tengher (Alberto Magnani) grande protagonista nelle due regate successive: due affermazioni, la prima davanti a Blue Sky e Chestress3 e la seconda davanti a Chestress3 e Skarp di Vincenzo De Falco. Il gruppo 2 vede Sease (Giacomo e Franco Loro Piana) esprimere il proprio predominio nella prima regata precedendo Baciottinho (Roberto Gagliardi) e X Wave (Marco Roccatagliata).

Nelle prove odierne, invece, ad imporsi è sempre To Be (Stefano Rusconi), con Baciottinho e Sease ad alternarsi in seconda e terza posizione.

I J80 si sono misurati nella giornata di oggi. A festeggiare al termine del primo confronto è stato Jeniale Euro System di Massimo Rama, leader davanti a Padawan (Donald Hart) e J Spirit (Marco Buzzo). J Spirit ha vinto la seconda prova davanti a Jeniale e Padawan.

Clicca qui per consultare le classifiche.

“Le indicazioni della vigilia, a proposito della grande competitività degli equipaggi iscritti, sono state confermate –  afferma l’organizzatore Franco Noceti -. La dimostrazione arriva dalla rotazione dei vincitori di queste prime prove dell’Invernale, segnale che da qui a febbraio la lotta sarà sempre più serrata”.

Le imbarcazioni provenienti da fuori Tigullio, iscritte a tutte le tre manche, sono ospitate per la durata di tutto il campionato presso il Porto di Lavagna, partner della storica manifestazione velica invernale insieme a Quantum e a Grondona. L’Invernale del Tigullio costituisce un’ottima opportunità di indotto per il territorio in un periodo di bassa stagione e, come sempre, contribuisce alla valorizzazione dal punto di vista turistico.

La prima (6-7 e 20-21 novembre) e terza (22-23 gennaio e 5-6 febbraio) manche si svolgono nelle acque del Golfo Tigullio. Per la seconda manche (4-5 dicembre e 8-9 gennaio) il teatro dei confronti sarà il Golfo Marconi. La partenza della prima prova, per le regate che si svolgeranno la domenica, verrà effettuata alle 9, per quelle del sabato dalle ore 11. La classifica overall del campionato prenderà in considerazione le due migliori manche di ogni equipaggio.