Porto di Genova, continua la crescita: +17,7% di traffici a settembre rispetto al 2020 - Genova 24
Dati

Porto di Genova, continua la crescita: +17,7% di traffici a settembre rispetto al 2020

Il traffico passeggeri rimane la componente che ha maggiormente risentito della pandemia

coda tir traffico genova porto

Genova. I porti del sistema del Mar Ligure Occidentale, nel mese di settembre, hanno registrato una crescita del 17,7% del volume di traffico commerciale complessivamente movimentato, aumento che si riflette anche nel terzo trimestre con un +17% e 15.881.144 tonnellate rispetto allo stesso periodo del 2020.

Dopo un mese di agosto estremamente positivo, la merce containerizzata torna in linea con i risultati dello stesso periodo degli anni precedenti, settembre chiude a 210.605 TEU, in crescita rispetto al 2020 del 6,9% e dell’1,9% rispetto al 2019.

Anche il terzo trimestre contribuisce al buon andamento del traffico ferroviario, seppure in maniera meno significativa in termini di crescita rispetto al primo semestre. Il numero di treni movimentati nei parchi del sistema ha registrato una crescita del 18,9%, accompagnata da una crescita del numero di container trasportati via ferro del 6,63% per un totale di oltre 92.000 TEU.  Il risultato complessivo relativo ai primi nove mesi dell’anno è estremamente positivo: da gennaio a settembre sono stati movimentati 287.699 TEU, che contribuiscono a un rail ratio che si attesta nel 2021 a 15,5%, in significativa crescita rispetto agli anni precedenti (14,1% nel 2019 e 14,2% nel 2020).

Per quanto riguarda la merce convenzionale il primo semestre del 2021 si era chiuso con una performance positiva rispetto allo stesso periodo del 2020, ed il terzo trimestre ha contribuito ulteriormente alla ripresa del settore chiudendo settembre con un incremento del 7,2% rispetto agli stessi 3 mesi dello scorso anno, e con una crescita del 16,1% analizzando il progressivo dei primi 9 mesi dell’anno.

Il segmento di maggior peso all’interno della merce convenzionale è sicuramente quello di rotabili che ha mostrato performance differenziate tra i due diversi scali del Sistema. I traffici di rotabili ed auto nuove nel porto di Genova hanno mostrato, durante il terzo trimestre del 2021 una leggera flessione del 0,6% rispetto allo stesso periodo del 2020, -1,1% rispetto al Q3 2019, chiudendo settembre con circa 6,6 milioni di tonnellate movimentate. Un risultato migliore invece, +14,02% nel Q3 2021 e + 24,10% nei primi nove mesi dell’anno, è stato registrato negli scali di Savona e Vado Ligure.

Rinfuse Liquide, a livello di sistema portuale, nel corso del terzo trimestre 2021 gli oli minerali hanno registrato una crescita del 31,3% rispetto allo stesso periodo del 2020 chiudendo  con una movimentazione pari a circa 4,7 milioni di tonnellate. Il risultato progressivo dei primi 9 mesi dell’anno si è attestato poco sotto i 13,2 milioni di tonnellate, in crescita del 9,8% rispetto al 2020 ma ancora in calo nel confronto con il 2019 (-15,9%).

Le rinfuse solide movimentate nei primi 9 mesi del 2021 registrano circa 1,9 milioni di tonnellate, +31,6%, mostrando un buon risultato rispetto alla performance del 2020 ma mostrando ancora un ritardo rispetto ai 2,5 milioni di tonnellate del 2019.

Il risultato è prevalentemente dovuto all’ottima performance dei traffici dello scalo di Genova che hanno chiuso il periodo con un importante incremento delle movimentazioni fatte nel corso dello stesso periodo del 2020  (+52,7%) e del 2019 (+22,6%).  Per ciò che riguarda lo scalo di Savona, nel periodo gennaio-settembre 2021 si registra un incremento del 24,1% rispetto al 2020 che porta a chiudere settembre poco oltre 1,3 milioni di tonnellate, comunque ancora lontano dai circa 2 milioni del 2019 (-35,1%).

Il traffico passeggeri infine rimane la componente che ha maggiormente risentito della pandemia. La funzione crocieristica durante il mese di settembre ha registrato una movimentazione di oltre 91.000 passeggeri. Un risultato incoraggiante rispetto a quanto segnato lo scorso anno, in cui il mercato crocieristico era fermo a causa delle restrizioni per contrastare la pandemia, ma ancora lontano dai 231.077 passeggeri registrati a settembre 2019.

Il traffico passeggeri da funzione traghetto registra invece nel mese una variazione percentuale del +36,2% rispetto allo stesso mese del 2020 e -18,8% rispetto a settembre 2019, con 290.109 passeggeri, portando ad una variazione positiva del 37,4% nei primi nove mesi.

In termini di volumi complessivi i primi nove mesi del 2021 si chiudono con 1.999.518 passeggeri, pari al 43,4% in più rispetto allo stesso periodo del 2020 ed a un calo del 46,6% se raffrontato al 2019.

Più informazioni