Nubifragio su Genova, allagamenti in Valpolcevera e Val Bisagno: "Strade come fiumi" - Genova 24

Genova. L’allerta non è ancora scattata, tecnicamente, ma le piogge torrenziali che intorno all’ora di pranzo si sono riversate su Genova hanno già provocato numerosi danni. Il tutto si è verificato nel giro di poco tempo, tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio. Allagamenti, tombini saltati, smottamenti, muri crollati soprattutto tra la Valpolcevera e la Val Bisagno. La classica “bomba d’acqua”.

A Sant’Eusebio un muraglione ha ceduto sulla strada, bloccando parzialmente la circolazione con cumuli di terra e vegetazione. Si tratta di un muro in via Val Trebbia, una struttura privata che già da due anni era osservata speciale per alcuni cedimenti. Per fortuna nessuno transitava dalla strada, nel momento del crollo.

Sempre in Val Bisagno, allagamenti provocati da rii in via Lodi. “L’acqua ha portato via i motorini parcheggiati, qui c’era un fiume in piena, ogni volta che piove la stessa storia” hanno raccontato i residenti. Negozi, scantinati, auto: tutto invaso dall’acqua e dal fango, che hanno raggiunto un’altezza di mezzo metro, con sicuramente molti danni. In molti si sono rimboccati le maniche per iniziare a ripulire il quartiere e a liberare le strade. Allagamenti anche in via Di Pino. Registrata l’esondazione del rio Trensasco.

Maltempo 13 novembre

E poi situazione critica sulle strade di scorrimento rapido, via Adamoli e in lungobisagno Dalmazia, tra la zona Sciorbia e quella Ligorna. Le auto transitano sollevando muri d’acqua. In via Solimano la strada è stata invasa da un fiume di pietre.

In Valpolcevera tombini saltati e allagamenti sia a Teglia sia a Certosa. A Teglia fiume d’acqua e fango tra via Carnia e la zona delle scuole, un problema che si ripete da tempo ormai a ogni allerta meteo. Allagamenti anche tra via Rivarolo e piazza Pallavicini.

A Certosa, come sempre, allagato e non percorribile il sottopasso in zona Brin. In corso le operazioni con gli autospurghi. A Sampierdarena, allagata via Reti e parte di piazza Montano. Acqua fangosa in strada anche nella parte alta di Oregina e a Castelletto.

Maltempo 13 novembre

Segnalati problemi per allagamenti anche in centro storico, nella zona del Carmine, con i vicoli invasi dall’acqua scesa dai quartieri sovrastanti, anche questa una problematica frequente. Acqua alle caviglie anche in alcune parti della centralissima via San Vincenzo.

Raffica di interventi da parte di vigili del fuoco, squadre di Aster e polizia locale ma la situazione è in costante evoluzione. Alcune strade, ad esempio, a due ore dall’evento del tutto simile a uno alluvionale, per quanto circoscritto, non sono ancora state chiuse nonostante siano di fatto impercorribili. “Non ci sono stati feriti o necessità di evacuare persone” ha spiegato il consigliere delegato alla Protezione civile del Comune di Genova Sergio Gambino.

A causa delle forti piogge si sono registrati disagi e rallentamenti anche sulla autostrada A12, con allagamenti tra Nervi e Sant’Ilario.

(foto credits esterni: Michele Versace, Federico Romeo, pagina Facebook Il Meteorologo Ignorante, Limet)

Più informazioni
leggi anche
Generico novembre 2021
Maltempo
Allerta meteo gialla su Genova e levante dalle 18 di oggi, sabato, fino alle 15 di domenica
Maltempo 13 novembre
"telefonato"
Sant’Eusebio, il muro crollato in via Val Trebbia era pericolante da due anni
Detriti e allagamenti via Lodi
Dissesto
Bomba d’acqua su Genova, in via Lodi un rio esonda e allaga tutto il quartiere
Maltempo 13 novembre
Replica
Nubifragio a Genova, Arpal: “I temporali erano previsti, serve attenzione anche senza allerta”