Nel ventre del ponte monumentale, tra cunicoli e passaggi segreti c'è la storia di Genova - Genova 24
Speleologia

Nel ventre del ponte monumentale, tra cunicoli e passaggi segreti c’è la storia di Genova

Domenica 21 novembre nuove visite organizzate dal Centro studi sotterranei ma per chi fosse interessato conviene prenotare, i posti disponibili vanno a ruba

Generico novembre 2021

Genova. Domenica 21 novembre il Centro studi sotterranei di Genova torna a offrire la possibilità a tutti – asternersi claustrofobici – di scoprire il cuore del ponte monumentale, il passaggio che scavalca via XX Settembre e che quotidianamente è incrociato da migliaia di cittadini e turisti.

Sì, ma al suo interno? Vi siete mai chiesto che cosa ci sia? Una rete di gallerie, scale, rampe e passaggi segreti, contrafforti e grandi saloni. “Il sotterraneo sospeso nel vuoto“, lo definisce il CSS, i cui esperti accompagneranno i genovesi nel ventre della struttura. Qui le info sulla pagina Facebook del centro.

La visita Si passa attraverso un tombino, poi un cunicolo tecnologico e poi ancora un pozzetto, facendo penetrare i partecipanti in questo sotterraneo molto particolare. “Cammineremo sull’estradosso dell’imponente arcata strutturale del ponte, tra contrafforti di pietra muniti di grandi fornici ogivali che regalano suggestivi scorci architettonici, e arriveremo nell’imponente salone dove si ergono per 20 metri in altezza le mura della sesta cinta fortificata voluta da Andrea Doria nel 1536”, raccontano dal Centro studi sotterranei.

La visita è da considerarsi di “medio” impegno e pertanto è sconsigliata a persone con problemi alle articolazioni, con girovita superiore a 185 cm (si deve superare un breve pozzetto di circa 70 cm di diametro) e a coloro che soffrono di claustrofobia. Saranno presenti almeno quattro accompagnatori, tecnici esperti del CSS.

Per chi fosse interessato, sabato 20 novembre, si sono liberati alcuni posti per un’altra visita, quella alla Cittadella di Campi, il più grande rifugio antiaereo costruito nel Comune di Genova.

Per partecipare (a entrambe le iniziative) è obbligatoria la prenotazione telefonica al numero 3517800497 (Marina Barbieri – Responsabile visite), dal lunedì al sabato, dalle ore 9:00 alle ore 19:30. NO sms e whatsapp.

Obbligatorio anche un green pass valido o un tampone negativo antecedente max 48 ore nonché indossare la mascherina. Al momento della visita bisognerà anche presentare un modulo di manleva che sarà inviato via mail al momento della prenotazione.

DATA: domenica 21 novembre 2021
ORARI:
Turni visita mattino: ore 9:30 ed ore 11:00
Turni visita pomeriggio: ore 14:00, ore 15:30 ed ore 16:15
Presentarsi 20 minuti prima dell’orario turno sopra indicato. Quindi:
check-in del mattino ore: 9:10 e 10:40
check-in del pomeriggio ore: 13:40, 15:10 e 15:55
TEMPO DI VISITA: circa 60/75 minuti

CONTRIBUTO: 20,00 € compresa quota associativa e copertura assicurativa; 18,00 € per chi è già socio 2021; nessun contributo fino a 14 anni (non compiuti).
NUMERO MASSIMO VISITATORI: 15 + 1 bambino/a (di età compresa tra i 11 e i 14 anni) accompagnato.
LUOGO APPUNTAMENTO: ingresso ascensore Monumentale/Podestà (AMT) che collega via XX Settembre con Corso Andrea Podestà, altezza civico 5. Il parcheggio in zona è isola azzurra; di domenica è gratuito.

ABBIGLIAMENTO CONSIGLIATO: abbigliamento sportivo, comodo e sporchevole; scarpe da trekking. CSS fornisce: caschi speleo con frontale a luci led, cuffie sotto-casco (monouso) e guanti in lattice (usa-e-getta).

N.B. In caso di condizioni meteo che rendano impossibile la visita, le persone che si sono prenotate saranno avvisate telefonicamente. In caso di ALLERTA ARANCIONE o ROSSA la visita è automaticamente annullata.

leggi anche
Centro studi sotterranei
Upside down
Città sotterranea, nel 2022 a Genova esperti da tutto il mondo per il congresso Hypogea
Generico ottobre 2021
Underground
Sabato 6 novembre ritornano le visite alla “cittadella di Campi”, il più grande rifugio antiaereo a Genova
Galleria antiaerea Armellini
Scoperta
L’autorimessa nasconde un rifugio antiaereo, l’ispezione del Centro studi sotterranei