Lockdown per i non vaccinati? Toti: "Nessuna misura è eccessiva per garantire un sereno Natale" - Genova 24
Drastico

Lockdown per i non vaccinati? Toti: “Nessuna misura è eccessiva per garantire un sereno Natale”

Il governatore: "Se si prenderanno misure si dovrà tenere conto del livello di vaccinazione delle persone"

toti

Genova. “Tutte le misure, anche le più drastiche, non sono mai eccessive se si tratta di garantire agli italiani un sereno Natale e di non fermare quella straordinaria ripartenza del Paese e dell’economia che c’è stata”. Così il presidente ligure Giovanni Toti apre nuovamente all’idea di un lockdown per i non vaccinati, come ha deciso l’Austria, e come suggeriscono di fare alcuni esperti e politici in Italia

“Da questo punto di vista, è chiaro che dobbiamo spingere sulle terze dosi e qui lo stiamo facendo con tutto quello che può sollecitare i cittadini. Bisogna stare molto attenti ai luoghi sensibili, come gli ospedali quindi ben venga l’obbligo di terze dosi per i sanitari, le Rsa2, continua Toti.

“Poi, se la situazione dovesse peggiorare, è evidente che chi oggi ha dosi di vaccino che lo proteggono, rispetto a chi non ha voluto farlo, sono due cittadini che hanno strumenti diversi nei confronti del virus ed è chiaro che, se si prenderanno misure, dovranno tenere conto del livello di vaccinazione delle persone“, conclude il governatore.

In Austria, intanto, da mezzanotte è in vigore il lockdown duro per i non vaccinati. Circa due milioni di cittadini non immunizzati da oggi possono lasciare le loro case solo per il lavoro, acquisti di prima necessità e attività motorie.

Il governo annuncia controlli serrati con multe di 500 euro per i cittadini e 3.600 euro per gli esercenti. Dalle limitazioni sono esclusi bambini sotto i 12 anni, donne incinta e coloro che non possono vaccinarsi. Sono esentati anche gli alunni che partecipano allo screening di massa nelle scuole. Chi riceve la prima dose entro il 6 dicembre ed è in possesso di un tampone negativo per 48 ore ‘esce’ dal lockdown. Per la movida a Vienna non basta più solo essere vaccinati, ma serve anche un test molecolare. Il governo è diviso su ulteriori provvedimenti per frenare la quarta ondata di coronavirus in Austria, che ha attualmente un’incidenza di 848. Il coprifuoco anche per i vaccinati proposto dal ministro della Salute Wolfgang Mueckstein è stato, almeno per il momento, bocciato dal cancelliere Alexander Schallenberg.

leggi anche
Generica
Stretta
Covid, in Austria scatta il lockdown per i non vaccinati: potranno solo andare al lavoro e a fare la spesa
Generico novembre 2021
Commento
Toti: “Inumano non pagare le cure ai no-vax, ma il lockdown per loro sarebbe sensato”
icardi
L'esperto
Covid, Icardi rassicura: “Il virus circola tra i non vaccinati, questo Natale non sarà in lockdown”
Generica
Cautela
Toti: “Obbligo vaccinale? In teoria sono d’accordo, ma non vorrei vedere gente in manette”
toti green pass
Differenze
Toti: “Rischio zona gialla? Chiederemo che le misure restrittive valgano solo per i non vaccinati”