La promozione del territorio ligure usando le società sportive approvata in consiglio regionale - Genova 24
Dopo 13 ore

La promozione del territorio ligure usando le società sportive approvata in consiglio regionale

Il provvedimento finanzia con 210 mila euro le società sportive professionistiche come sponsor. Approvato anche un emendamento della minoranza che ha battagliato in aula

Generica

Liguria. Con 17 voti a favore (maggioranza di centro destra) e 9 contrari è stato approvato il disegno di legge 95 “Interventi regionali di promozione del territorio ligure”. La discussione si è protratta per circa 13 ore in aula.

Il provvedimento finanzia con 210 mila euro per l’anno 2021 le attività di promozione del territorio e delle sue eccellenze da un punto di vista ambientale, culturale e turistico utilizzando, come sponsor, le società sportive professionistiche regionali che svolgono campionati di massima serie e che sono iscritte a federazioni nazionali o internazionali e con un forte radicamento sul territorio ligure. La Regione, anche attraverso società partecipate, attiva per mezzo delle società sportive campagne promozionali secondo criteri e modalità definite dalla giunta.

Sono stati approvati tutti gli emendamenti presentati dalla maggioranza, fra i quali uno di Alessio Piana (Lega Liguria Salvini), presidente della III commissione Sviluppo economico territorio e Ambiente, che introduce la clausola valutativa per una verifica periodica sui risultati ottenuti dall’applicazione della legge, ed eventuali criticità riscontrate, e per una divulgazione degli esiti e dei controlli di valutazione. Approvati anche altri due emendamenti, presentati da Alessio Piana (Lega Liguria Salvini) e Lilli Lauro (Cambiamo con Toti presidente), che intervengono sulle modalità di attribuzione delle campagne promozionali alle società sportive.

Sono stati respinti gli emendamenti presentati da Roberto Centi (Lista Ferruccio Sansa presidente), e sottoscritti dagli altri gruppi di opposizione, che chiedevano, fra l’altro, di escludere l’utilizzo di risorse comunitarie, di escludere le società partecipate della Regione dalla possibilità di acquisire le manifestazioni di interesse delle società sportive e di affidare questo compito a Liguria International.

È stato approvato all’unanimità l’emendamento presentato da Luca Garibaldi (Pd-Articolo Uno) che chiede di sentire anche la competente commissione consiliare nella definizione dei criteri, delle modalità e dei mezzi per la diffusione della campagna promozionale.

Nel corso del lungo dibattito i consiglieri regionali di minoranza hanno lamentato che nel documento non sono definiti con chiarezza i criteri con cui verranno assegnate le risorse, la mancanza di approfondimenti sul disegno di legge nella competente commissione consiliare prima della sua presentazione in aula e, infine, hanno contestato la procedura di urgenza prevista per la legge.

Il presidente della giunta Giovanni Toti si è dichiarato disponibile a riferire nella competente commissione consiliare, così come chiedeva l’emendamento di Garibaldi, sulle linee guida della successiva delibera entro questa settimana per permettere poi alla giunta di assumere la conseguente deliberazione entro venerdì e poter dare, così, applicazione rapidamente alla legge. Il presidente ha poi ribattuto alle critiche espresse dai consiglieri di minoranza durante il dibattito del pomeriggio e ha ribadito che la legge vuole dare impulso al marketing e alla promozione del territorio ligure in piena trasparenza.

leggi anche
toti stadio ferraris calcio
Polemica aperta
Promozione della Liguria con testimonial sportivi, ancora bagarre in Consiglio regionale
consiglio regionale covid
Richiesta
Ddl promozione del territorio, il Pd: “”La promozione del territorio attraverso lo sport è una opportunità, ma i disegni di legge della giunta sono pasticciati e vanno discussi in Commissione”
Fabio Tosi
Reazione
Ddl promozione del territorio, Tosi: “Giunta stretta tra idee confuse, elenchi mancanti e possibili conflitti di interesse”