La procura di Genova in sotto organico lancia l'allarme: mancano 52 amministrativi - Genova 24
Su 175

La procura di Genova in sotto organico lancia l’allarme: mancano 52 amministrativi

I magistrati hanno anche scritto al ministro della Giustizia per chiedere di sbloccare le assunzioni e i concorsi

Generica

Genova. Alla procura di Genova mancano 52 persone, su un organico previsto di 175 unità, tra il personale amministrativo. E chi è rimasto potrebbe andare in pensione nei prossimi anni. E’ l’allarme lanciato in procura a Genova. I magistrati hanno anche scritto al ministro della Giustizia per chiedere di sbloccare le assunzioni e i concorsi.

Le nuove figure che entreranno, grazie anche ai fondi del Piano nazionale di resistenza e resilienza, riguarderanno “solo la magistratura giudicante, lasciando fuori quella requirente”, spiegano dal nono piano di palazzo di giustizia. A Genova i settori più scoperti riguardano i cancellieri (con 10 posti vacanti su 30) e i funzionari (15 vacanti su 38). Manca del tutto il funzionario contabile, i due assistenti informatici, un assistente di vigilanza e quasi la metà degli ausiliari (sette posti vacanti su 15). Da domani, inoltre, è prevista l’astensione nazionale dei vice procuratori onorari, che rappresentano l’accusa nei processi monocratici.

I Vpo chiedono la stabilizzazione dopo anni di precariato, pagamenti a indennizzo e mancanza di previdenza. “Esprimiamo piena solidarietà – ha detto il procuratore di Genova Francesco Pinto – e auspichiamo che venga presa in considerazione la soluzione che era stata già trovata in commissione Castelli. Ci interroghiamo sul perché non si attui quella soluzione e invece si parli di eventuali concorsi di fatto penalizzando di fatto chi svolge un lavoro prezioso per le procure da oltre dieci anni, senza alcuna tutela e con una precarizzazione che anche la Corte di Giustizia ha detto di sanare”.