Inchiesta sulla fondazione Change e i finanziamenti a Toti, la replica: “Tutti erogati secondo la legge” - Genova 24
L'ndagine

Inchiesta sulla fondazione Change e i finanziamenti a Toti, la replica: “Tutti erogati secondo la legge”

Stamani l'inchiesta, aperta da oltre un anno, è tornata sulle pagine dei quotidiani Domani e il Fatto quotidiano

Generica

Genova. “Al netto delle volute suggestioni e delle allusioni dal sapore tutto politico che niente hanno a che fare col giornalismo, nel merito dei fatti si tratta di informazioni già più volte diffuse con lo stesso intento squisitamente denigratorio.Nei fatti, i finanziamenti di cui si parla sono tutti regolarmente registrati nei termini di legge, si riferiscono a molte annualità di bilancio e sono stati erogati con rigorosa attenzione a quanto previsto dalle norme di legge che regolano la materia”. Così lo staff del governatore Giovanni Toti replica in una nota agli articoli comparsi questa mattina sui quotidiani Domani e Il Fatto quotidiano in merito all’inchiesta della procura di Genova sulla fondazione Change.

L’indagine era stata aperta a seguito di una segnalazione arrivata da Bankitalia alla guardia di finanza nel 2020 relativa a ad alcuni bonifici ricevuti come erogazione liberale da privati: in particolare si tratta di finanziamenti riconducili all’armatore Vincenzo Onorato tramite la società Maby, Europa della famiglia Costantini e Waste di Pietro Colucci.

A marzo di quest’anno secondo i due quotidiani i militari della guardia di Finanza di Genova avrebbero chiesto alle società l’esibizione dei documenti relativi ai verbali del cda e di tutti gli altri documenti utili a verificare che i finanziamenti siano stati approvato dai consigli di amministrazione delle aziende. Se così non fosse, ed è questo che vogliono appurare gli investigatori, si configurerebbe il reato di finanziamento illecito.

Secondo quanto riportato dal Fatto l’inchiesta, appunto nota da parecchi mesi, sarebbe ancora contro ignoti. Domani invece accenna a imprenditori indagati ma senza fare nomi.

Più informazioni
leggi anche
Generica
Replica
Continua l’inchiesta sui finanziamenti a Toti: “Diffamazione e calunnia, risponderanno gli avvocati”