Inchiesta “Prisma”, trema la Serie A: anche Genoa e Sampdoria potrebbero essere coinvolte nel caso plusvalenze - Genova 24
Cifre pazze

Inchiesta “Prisma”, trema la Serie A: anche Genoa e Sampdoria potrebbero essere coinvolte nel caso plusvalenze

Come riportato da “La Repubblica” anche le due società genovesi potrebbero rientrare nel fascicolo aperto dalla Procura di Torino

Generico novembre 2021

Genova. 282 milioni di plusvalenze sospette in tre anni con l’ipotesi dell’aver commesso il reato di falso in bilancio. È questo quanto emerso e divulgato nella giornata di venerdì relativamente all’inchiesta “Prisma”, indagine aperta dalla Procura di Torino per fare chiarezza sugli ultimi esercizi resi noti dalla società più indebitata d’Italia, la Juventus Fc.

Secondo l’accusa il club torinese non avrebbe soltanto alterato appunto i propri conti sovrastimando il valore di alcuni suoi giocatori, ma anzi avrebbe creato un vero e proprio sistema che avrebbe aiutato anche altre squadre militanti in Serie A ad ovviare al “problema” del bilancio.

Ecco dunque, come riportato dal quotidiano “La Repubblica”, spuntare i nomi di società blasonate come Inter e Napoli, questo senza dimenticare l’Atalanta, il Genoa e la Sampdoria, spesso criticate per alcune operazioni effettivamente poi rivelatesi come fallimentari o poco sensate.

Nei 42 trasferimenti posti sotto la lente d’ingrandimento spiccano per esempio il passaggio di Romero dai rossoblù prima alla Juventus e poi dai bianconeri all’Atalanta, ma non solo. Rovella, Portanova, Perin, Zanimacchia e Favilli, questi alcuni dei calciatori maggiormente noti ritrovatisi a percorrere più volte la tratta Genova-Torino per un totale di circa 123 milioni di euro circolati tra le due società.

Rispetto alla cifra precedentemente riportata sembrerebbero però essere stati soltanto 25 i milioni che effettivamente hanno rimpolpato i conti dei club. Sull’altra sponda invece impossibile non citare l’operazione Audero, un trasferimento al quale ha fatto seguito un ulteriore flusso di operazioni davvero poco trasparenti. Sull’asse Inter-Genoa si ricorda al contrario il caso Pinamonti, ma anche la situazione relativa al portiere Ionut Radu.

Insomma, un vero e proprio sistema come detto in apertura, un qualcosa che se confermato potrebbe far davvero tremare la Serie A come accaduto ai tempi di Calciopoli. Una nuova tempesta si sta dunque abbattendo sul calcio italiano, soltanto il tempo e soprattutto i risvolti delle indagini potranno permettere di fare chiarezza in merito ad una macchia che potrebbe portare ad una vera e propria rivoluzione.

Più informazioni