I vantaggi e i benefici di preferire le e-cig alle sigarette tradizionali - Genova 24
Altre news

I vantaggi e i benefici di preferire le e-cig alle sigarette tradizionali

svapo, svapare, sigarette elettroniche

Il successo della sigaretta elettronica, che ha letteralmente invaso i mercati in tutto il globo, è dovuto alla sua caratteristica di essere un’alternativa alle bionde gradita da tanti tabagisti che stanno cercando di smettere di fumare.

Chi svapa ha a disposizione una scelta molto ampia di prodotti per tutte le esigenze, acquistabili presso gli shop di aziende serie e affidabili come l’e-commerce di sigarette elettroniche Terpy.

C’è, però, chi sostiene che anche le e-cig siano pericolose per la salute e che non vadano prese in considerazione nella lotta contro il fumo, alimentando i timori di chi è alla ricerca di un supporto per combattere la propria dipendenza.

Dove sta la verità? È giusto privare i fumatori di un’alternativa come lo svapo?

Nell’articolo che segue analizzeremo questo tema illustrando quali siano i vantaggi, i benefici e i rischi per la salute qualora si mettano da parte le sigarette tradizionali in favore delle e-cig.

Perché la sigaretta elettronica è un metodo efficace per smettere di fumare

Esistono numerosi prodotti pensati per assistere i fumatori nella lotta alla dipendenza dalla nicotina al fine di liberarsi per sempre degli effetti nefasti delle sigarette tradizionali.

Inalatori, spray orali, cerotti, gomme da masticare,… C’è l’imbarazzo della scelta, eppure, ancora oggi, tanti tabagisti trovano enormi difficoltà nello smettere di fumare.

Il problema sta nel fatto che la dipendenza dalla nicotina, tenuta a bada dagli articoli sopra elencati, non è l’unico fattore che spinge chi fuma a prendere in mano una sigaretta, portarla alla bocca, accenderla e inalare i veleni prodotti dalla combustione giorno dopo giorno.

La sigaretta elettronica presenta, invece, una serie di caratteristiche che la rendono preferibile ai tradizionali prodotti anti-tabagismo:

  • emula la gestualità tipica di chi fuma: portare il dispositivo alla bocca ricorda l’azione normalmente effettuata con le bionde;
  • produce un vapore di consistenza simile al fumo di sigaretta, decisamente più soddisfacente di un semplice chewing-gum alla nicotina;
  • consente di utilizzare liquidi di vari gusti, rendendone gradevole l’utilizzo;
  • soddisfa anche la vista durante l’espirazione del vapore: molti fumatori, infatti, provano piacere anche nell’osservare il fumo che esce dalla bocca. Chi apprezza particolarmente i ‘nuvoloni’ può utilizzare i dispositivi per ‘cloud chasing’, vale a dire progettati per produrre grandi quantità di vapore;
  • consente un notevole risparmio economico sia rispetto all’acquisto delle sigarette tradizionali che all’acquisto di altri dispositivi anti-tabagismo.

Questi i benefici per chi rinuncia alle sigarette tradizionali

Sono innumerevoli i benefici per la salute derivanti dallo smettere di fumare, sia nel breve che nel lungo periodo.

Già durante il primo giorno di astinenza il battito cardiaco, la pressione arteriosa e il livello di CO nel sangue tendono a ritornare su valori normali.

In pochi mesi, poi, migliora notevolmente la funzionalità polmonare e si riducono i tipici disturbi respiratori legati al tabagismo come la tosse e il respiro corto. Nel giro di dieci anni, inoltre, il rischio di tumori a polmoni e bronchi, che ogni anno causano la morte di oltre 30.000 italiani, diminuisce del 50%.

Anche la circolazione migliora sensibilmente una volta che si smette definitivamente di fumare. Dopo un anno di astensione, infatti, il rischio di malattie coronariche, che possono portare all’infarto cardiaco e all’arresto del cuore, si riduce della metà e, dopo 15 anni, ritorna ai livelli di quello di un individuo non fumatore.

Non bisogna dimenticare, inoltre, i benefici che derivano dall’abbandono del tabagismo per la vita familiare e quella di coppia.

Il fumo passivo, infatti, è tra le maggiori cause di malattie respiratorie nei bambini che vivono assieme a fumatori. Le tossine inalate con le sigarette tradizionali, inoltre, causano spesso problemi di impotenza e difficoltà nelle gravidanze.

È importante ricordare che non è mai troppo tardi per smettere di fumare. I benefici che ne derivano sono certamente maggiori quando questo passo viene compiuto da giovani. Tuttavia, la rinuncia al tabacco può migliorare sensibilmente l’aspettativa di vita anche per chi è in età avanzata.

Nocività delle e-cig: la parola alla scienza

Intorno ai presunti rischi legati all’utilizzo della sigaretta elettronica è in corso un feroce dibattito scientifico e mediatico.

C’è chi eccede in faziosità sia tra i promotori che tra i detrattori di questo dispositivo. Da una parte si sostiene, talvolta, che le e-cig siano totalmente innocue. Dall’altra c’è chi afferma che la loro nocività sia addirittura maggiore rispetto alle sigarette tradizionali.

Come spesso accade, probabilmente la verità sta nel mezzo.

Alcune ricerche dimostrano che l’elettronica non sia totalmente innocua. Negli e-liquid, infatti, sono state individuate diverse sostanze che possono avere effetti nocivi sulla salute. La maggior parte di queste è presente anche nelle sigarette tradizionali in quantità decisamente superiore.

Ad ogni modo, tra la nocività dell’elettronica e quella delle bionde sembrerebbe esserci un’enorme differenza. Uno studio del Royal College of Physicians del Regno Unito, infatti, ha dimostrato nel 2016 che smettere di fumare in favore dello svapo ridurrebbe del 95% i danni alla salute.

In conclusione

La ricerca medica sugli effetti a lungo termine delle sigarette elettroniche è ancora giovane. Per questo, prudentemente, l’OMS non ha ancora preso una posizione precisa in merito e consiglia di regolamentare le e-cig nello stesso modo dei prodotti a base di tabacco.

Tuttavia, abbiamo visto come i dati ricavati da alcuni studi scientifici mostrano che svapare sia meno dannoso rispetto al fumo di sigaretta. Per questo, l’elettronica può essere un utile supporto ai tabagisti che intendono migliorare il loro stato di salute.

La conclusione che possiamo trarre, per ora, è la seguente: chi non fuma dovrebbe evitare di utilizzare le sigarette elettroniche ma, chiunque non riesca a liberarsi del vizio del fumo, può prendere in considerazione lo svapo come via d’uscita dal tabagismo.