Genoa-Milan, per Sheva partita speciale: "Bloccherò le emozioni, sono un professionista" - Genova 24
Partita speciale

Genoa-Milan, per Sheva partita speciale: “Bloccherò le emozioni, sono un professionista”

Il turno infrasettimanale non aiuta il recupero degli infortunati e il turnover diventa quasi impossibile

Genoa Vs Roma

Genova. Genoa-Milan non sarà una partita facile dal punto di vista agonistico, ma neanche a livello emotivo per Andrij Shevchenko. Il mister rossoblù incontra la squadra a cui ha dato tanto e con cui ha vinto Champions League e pallone d’oro.

Sheva, nella conferenza pre-gara, è sincero: “Sicuramente sarò emozionato, ma sto cercando di bloccare tutti i sentimenti, fa parte del lavoro e della vita. Sono un professionista, darò il massimo per i tifosi del Genoa. Farò di tutto per mettere il Milan in difficoltà. Farò sempre il tifo per il Milan, ma non domani. Spero che i tifosi genoani “.

Il Genoa dovrà essere molto motivato e avere un grande spirito per fare punti, anche se incontra i rossoneri reduci da un mini-ciclo negativo in campionato: due sconfitte consecutive. Shevchenko non si fa ingannare: “La partita sarà molto difficile, il Milan è una squadra di grande qualità. Giocano un bel calcio, dobbiamo essere molto prudenti”.

Di sicuro il Genoa dovrà mantenere quella compattezza che ha mostrato per gran parte della partita contro la Roma e a Udine. Il 3-5-2 si sta dimostrando il modulo più adatto e poi dovrà cercare di fare un passo in più rispetto a quelle due partite: “Dobbiamo lavorare come un unico blocco, tenendo le distanze ridotte tra le linee – dice Schevchenko – però poi dobbiamo mettere più in difficoltà gli avversari, controllare meglio la palla e la partita”.

La priorità per il mister però sembra essere il recupero dei giocatori migliori: l’assenza di Destro, Caicedo, Criscito in primis è un handicap notevole, con tutto il rispetto per i sostituti. Assenti anche Fares, Maksimovic e Bani. Il turno infrasettimanale non aiuta il turnover, vista la penuria di giocatori. “Domani valuteremo bene le condizioni e decideremo chi scenderà in campo” afferma Sheva.

Intanto a livello societario è avvenuto il cambio a livello di cda: ieri è stato eletto il nuovo consiglio che vede, oltre al neopresidente Alberto Zangrillo, membri Josh Wander, Steven Pasko, Juan Arciniegas e Andres Blazquez. Confermati Enrico Preziosi e Alessandro Zarbano, mentre lasciano Diodato Abagnara e Gianni Blondet, che la Società ha ringraziato per il “prezioso impegno dimostrato in tutti questi anni”.