Genoa international music youth, al via il concerto conclusivo con un gala lirico 'Belcanto night' - Genova 24
Musica

Genoa international music youth, al via il concerto conclusivo con un gala lirico ‘Belcanto night’

Appuntamento lunedì 22 novembre alle ore 21 nella Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale

Generico novembre 2021

Genova. Si chiude in grande stile la stagione 2021 del Genoa International Music Youth Festival – il primo festival giovanile di musica classica con sede a Genova, diretto dal Maestro Lorenzo Tazzieri e coorganizzato da Comune di Genova e Associazione Italiana Culture Unite (AICU) – che il 22 novembre alle ore 21.00 porterà in scena nella suggestiva Sala del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, un prestigioso concerto lirico dal titolo “Belcanto Night”.

Inaugurando una serata all’insegna del repertorio operistico e belcantistico specificamente italiano con arie d’opera tratte da Verdi, Puccini, Mascagni e Bellini che saranno eseguite ed interpretate da musicisti e solisti di straordinario talento.

Ad introdurre gli spettatori all’interno di questo itinerario musicale saranno le voci del Soprano Ivana Canovic, cantante proveniente dai Balcani che ha già calcato alcuni tra i più prestigiosi palchi del mondo, come la Royal Academy di Londra e il National Center for Performing Arts di Pechino, e del Tenore Fabio Serani, vincitore delle audizioni canore indette dal GIMYF lo scorso aprile, accompagnati dall’Orchestra Sinfonica delle Terre Verdiane, diretta dalla sapiente maestria del Maestro Stefano Giaroli.

Ad impreziosire il Concerto contribuirà anche la presenza del Coro Genova Vocal Consort, che nato dall’unione di due importanti realtà corali genovesi – l’ex Gonfalone di Coronata e l’ex Giuseppe Verdi – condivide con il GIMYF la vocazione a promuovere ogni iniziativa atta a valorizzare e diffondere direttamente e indirettamente la musica sinfonica, in particolare il patrimonio storico musicale nazionale ed internazionale, mediante l’apporto di artisti e complessi locali, italiani e stranieri.

Uniti in una sinergia che ribadisce gli obiettivi principali del Festival genovese: forgiare unioni attraverso la musica, costruendo ponti culturali fra i paesi di tutto il mondo e le diverse generazioni. Avvicinare il grande pubblico all’Opera Lirica in modo semplice e coinvolgente, rompendo gli stereotipi che solitamente accompagnano il genere e aprendo un varco verso le nuove generazioni. In un impegno che si traduce in un coinvolgimento attivo dei giovani nelle proprie iniziative, rendendoli partecipi, testimoni e, al contempo, continuatori dell’inestimabile valore dell’eredità della musica classica.

“Il GIMYF, prestigioso festival giovanile di musica classica quest’anno alla sua terza edizione, si conferma come appuntamento internazionale che porta a Genova giovani musicisti di eccezionale talento – commenta l’assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso – Un evento a cadenza annuale, ricco di contaminazioni tra popoli e musiche diverse, che costruisce ponti culturali tra le nazioni coinvolte nel progetto per creare diverse opportunità di ricaduta per la nostra città”.

Sulle note conclusive di questo imperdibile spettacolo in musica verranno suggellate le promesse prese dal GIMYF alla vigilia della stagione 2021, che si rinnoveranno nella sua quarta e nuova edizione 2022: creare legami internazionali e intergenerazionali attraverso l’unico linguaggio universale e genuinamente inclusivo, quello della musica.

“Il GIMYF in questo anno ha avviato e felicemente coronato un grande ed inedito progetto internazionale – racconta il maestro Tazzieri – costituito di sette concerti all’estero, in collaborazione con alcune delle migliori orchestre sinfoniche internazionali in location di eccezione, come il Teatro dell’Opera di Odessa o il Teatro Biobio di Concepcion, dove abbiamo collaborato per realizzare il primo Festival Operistico dell’America latina, il “Chile Opera Festival”. Ed è stato un vero e proprio successo, considerate le continue incertezze dovute all’emergenza sanitaria.

Fra i risultati più importanti, come festival giovanile, sicuramente c’è quello di aver coinvolto artisti under 35, alcuni addirittura appena ventenni. È sempre un grande onore portare Genova, il suo patrimonio culturale e i giovani talenti del territorio in tutto il mondo intessendo nuovi legami in nome della musica”
I biglietti per poter assistere al Concerto sono scaricabili al seguente link https://www.gimyf.it/gimyf-biglietteria.html , oppure consultando la sezione “Biglietteria” presente sul sito www.gimyf.it.

Il costo del biglietto è di 6 euro, mentre l’ingresso sarà gratuito per gli under 18.
Inoltre, per rimanere aggiornati con la programmazione dell’edizione 2022 del GIMYF e con gli altri numerosi ed imperdibili eventi collaterali organizzati dal Festival a Genova e nel mondo vi basterà seguire il Genoa International Music Youth Festival sulle sue pagine social Facebook e Instagram.