Figliuolo agli studenti genovesi: "Normalità a scuola? Dipenderà dalla campagna vaccinale" - Genova 24
Futuro

Figliuolo agli studenti genovesi: “Normalità a scuola? Dipenderà dalla campagna vaccinale”

L'incontro al Salone Orientamenti: "Dobbiamo accelerare sulle terze dosi, poi speriamo si possa tornare a una migliore vita comune. Sono convinto che ne usciremo"

hub fiera del mare vaccinazione

Genova. “Siamo ben messi, ancorché ci siano focolai in alcune scuole, però ci siamo ripresi la didattica in presenza. Sulle misure di contenimento non è facile fare previsioni, però vi posso dire che è tutto molto legato al prosieguo della campagna. Adesso dobbiamo accelerare sulle terze dosi e speriamo che, passata questa ondata, si possa davvero tornare ad una migliore vita comune”.

È quello che ha detto il generale Francesco Paolo Figliuolo, commissario straordinario all’emergenza Covid, rispondendo in diretta video alle domande degli studenti accorsi al Salone Orientamenti in corso per l’ultimo giorno ai Magazzini del Cotone di Genova. Tra queste anche un quesito sul ritorno alla normalità nelle scuole e sulla fine del distanziamento sociale.

“Sicuramente dobbiamo pensare che la pandemia non svanirà di colpo: andrà verso quella che gli scienziati chiamano fase endemica. E bisognerà stare ancora attenti. Però sono fiducioso che ne usciremo – ha aggiunto Figliuolo – Quello che stiamo vivendo è una lezione appresa: certi comportamenti e precauzioni andranno tenuti nel lungo periodo. Però sono fiducioso che ne usciremo, andremo verso una fase endemica, e poi si spera che questo tipo di malattia sia un brutto ricordo, magari restando poco più di un’influenza”.

Da Figliuolo ottimismo anche sul fronte dell’economia. “Io sarei fiducioso per il futuro. In questo momento l’Italia sta addirittura superando le previsioni di crescita: eravamo al 5,8% e adesso si attesta intorno al 6,2% del Pil. Si prevede che in poco tempo si riuscirà a raggiungere i periodi pre pandemia”.

“Molto dipende dalla capacità del sistema Italia di essere resiliente, di riprendersi dopo questo tremendo urto, di ritornare. Sono davvero fiducioso e sono sicuro che il vostro sarà un bel futuro: dovete avere fiducia, lavorare, rimboccarvi le maniche, ma noi che rappresentiamo la classe dirigente, siamo chiamati a fare ancor di più la nostra parte. E questo mi dà nuovi stimoli per continuare nel mio impegno”, ha concluso.

leggi anche
Generico novembre 2021
Previsioni
Il ministro Bianchi inaugura il Salone Orientamenti: “Scuola in sicurezza, non rischiamo la Dad”