Dehors gratis a Genova verso la proroga anche nel 2022, Bucci: “Forse anche oltre” - Genova 24
Ristorazione

Dehors gratis a Genova verso la proroga anche nel 2022, Bucci: “Forse anche oltre”

Il sindaco: “Resta il problema del danno erariale per i mancati incassi della tassa per l’occupazione del suolo pubblico ma troveremo una soluzione”

A Genova è l'estate dei tavolini all'aperto: grande successo per i dehors di bar e ristoranti

Genova.  “Siccome dobbiamo sostenere un piccolo investimento per rinnovare tavolini e sedie, volevamo sapere se la concessione dei dehors verrà rinnovata per l’anno prossimo, in modo tale da poterci muovere in anticipo”, è questa la domanda che un ristoratore genovese, con un locale in piazza San Lorenzo, ha rivolto questa mattina al sindaco Bucci nell’ambito dell’appuntamento “A colazione con il sindaco” dedicato oggi al centro storico.

“Assolutamente sì, non se ne parla neanche – risponde subito Bucci – quella dei dehors è stata una nostra idea idea, siamo stati i primi in tutta Italia a dare i dehors gratuiti per sopperire alla mancanza di posti dentro a causa delle limitazioni del Covid”.

Il sindaco poi continua: “È stata un’idea che ha dimostrato ai genovesi ma soprattutto alle amministrazioni che spesso non hanno il coraggio di fare cose nuove che i tavolini fuori sono meglio dei tavolini dentro, e rendono più bella la città. Soprattutto per quanto riguarda il centro storico, sono una grande e bella immagine, perché fanno vedere la città viva. Quindi figuriamoci se noi torniamo al passato, non se ne parla neanche”.

“Il fatto che siano gratuiti – spiega Bucci – per adesso va bene. Se proprio devo essere sincero non sono quei soldi lì che fanno la differenza per il Comune di Genova. Negli scorsi anni abbiamo sempre incassato una cifra insignificante dai dehors, rispetto al budget del Comune. Si può quindi rinunciare a quella cifra in un secondo e così faremo. Continueremo a tenerli gratuiti e non solo per un anno“.

E infine il sindaco conclude: “Dobbiamo tuttavia risolvere il problema dell’eventuale danno erariale verso la Corte dei conti, ma a questo ci pensiamo noi, perché essendo un suolo pubblico, il fatto di affidarlo gratuitamente a un privato presuppone un principio di danno erariale, ma la stiamo gestendo”.

 

 

leggi anche
Generica
Idea
Ristorazione, il 64% degli clienti preferisce il dehors: “Seguire il modello Genova”