Coronavirus, la variante Omicron fa paura: Europa blindata, Italia in allerta sui viaggi dall'estero - Genova 24
Cosa succede

Coronavirus, la variante Omicron fa paura: Europa blindata, Italia in allerta sui viaggi dall’estero

Liguria in attesa: "Sapremo cosa fare dalla settimana prossima". Individuati altri due casi in Inghilterra

Generica

Roma. La variante Omicron mette paura e l’Europa si blinda. In Italia una circolare firmata dal direttore alla prevenzione del ministero della Salute Gianni Rezza invita le Regioni a “rafforzare e monitorare le attività di tracciamento e sequenziamento in caso di viaggiatori provenienti da Paesi a rischio o in caso di focolai caratterizzati da rapido ed anomalo incremento di casi e applicare tempestivamente e scrupolosamente le misure già previste previste per la quarantena e l’isolamento già previste per la variante Delta.

“Si teme che l’elevato numero di mutazioni della proteina spike possa portare a un cambiamento significativo delle proprietà antigeniche del virus – si legge ancora – ma finora non sono state effettuate caratterizzazioni virologiche e non ci sono prove di modificazioni nella trasmissibilità, nella gravità dell’infezione, o nella potenziale evasione della risposta immunitaria”.

Mentre il Lazio annuncia che potenzierà i sequenziamenti, la Liguria per ora rimane in attesa: “Avremo un feedback nelle prossime ore probabilmente avremo idea delle azioni da intraprendere dalla settima prossima”, aveva risposto ieri in conferenza stampa il direttore di Alisa Filippo Ansaldi.

Dopo il Belgio, sono stati individuati i primi due casi in Inghilterra. Sono stati segnalati a Nottingham e a Chelmsford, nell’Essex. Lo ha reso noto il Governo. L’annuncio è stato dato dal segretario alla salute Sajid Javid, I due casi, scoperti “la notte scorsa”, sono “collegati”, ed entrambi si stanno autoisolando insieme alle loro famiglie, mentre vengono effettuati ulteriori test. “Questo è un promemoria che la pandemia è tutt’altro che finita”, ha spiegato Javid, aggiungendo che sono in corso test mirati nelle aree dei due casi segnalati: nel Chelmsford, nord-est di Londra, e a Nottingham, nel centro dell’Inghilterra.

I primi due casi di variante Omicron rilevati nel Regno Unito sono “collegati” e tale collegamento è stato rintracciato in Africa australe. Lo ha reso noto il segretario alla Salute Sajid Javid, annunciando che il governo ha allargato ad altri 4 Paesi africani lo stop ai viaggi per il rischio legato alla variante Omicron del Covid. Si tratta di Angola, Malawi, Mozambico e Zambia, che si aggiungono a Sudafrica, Namibia, Lesotho, Eswatini, Zimbabwe e Botswana.

Il Sudafrica accusa i governi che hanno chiuso le frontiere ai chi arriva da lì di aver “punito” il Paese per aver per primo individuato la nuova variante del Covid Omicron. “Questa ultima tornata di divieti equivale a punire il Sudafrica per aver sequenziato la mutazione e per la sua capacità di rilevare nuove varianti rapidamente. L’eccellenza scientifica dovrebbe essere applaudita e non punita”, si legge in un comunicato del governo.

leggi anche
Terapia intensiva savona
Bollettino
Coronavirus: in Liguria 360 nuovi positivi, aumentano i pazienti in terapia intensiva