Confcommercio Genova e i carabinieri insieme per la legalità e la sicurezza - Genova 24
Collaborazione

Confcommercio Genova e i carabinieri insieme per la legalità e la sicurezza

L’intesa prevede studi, ricerche, convegni e iniziative di formazione, finalizzati alla prevenzione delle infiltrazioni della criminalità organizzata nell’economia legale

carabinieri centro storico

Genova. Il presidente di Confcommercio Paolo Odone e il comandante del reparto operativo dei carabinieri di Genova, Michele Lastella si sono incontrati per delineare le linee di attuazione del protocollo d’intesa per la collaborazione nello sviluppo della cultura della legalità e della sicurezza, già sottoscritto a livello nazionale.

L’intesa prevede studi, ricerche, convegni e iniziative di formazione, finalizzati alla prevenzione delle infiltrazioni della criminalità organizzata nell’economia legale, la sensibilizzazione sui fenomeni vessatori del settore economico, la valorizzazione della tutela ambientale con particolare riferimento agli illeciti nel ciclo dei rifiuti, la salvaguardia della salute del consumatore connessa alla vendita di prodotti e dispositivi medici.

Il comando provinciale dei carabinieri di Genova, come già fatto in passato, continuerà a garantire la massima collaborazione fornendo le proprie competenze istituzionali al fine di tutelare gli interessi collettivi.

Confcommercio Genova promuoverà la partecipazione della dirigenza politica e tecnica e degli associati anche al fine garantire un costante flusso informativo verso le componenti dell’arma dei Carabinieri. L’attuazione del protocollo, che avrà durata triennale, sarà affidata ad un comitato paritetico.

L’intervento di Paolo Odone: “Una collaborazione importante per dare sicurezza alle imprese” :
Un altro passo importante nello sviluppo della cultura della legalità e della sicurezza che Confcommercio Genova ha sempre perseguito organizzando eventi come quello a cadenza annuale organizzato da Confcommercio nazionale “Legalità ci piace”.
La sicurezza è infatti, a nostro avviso, una questione nodale all’interno della nostra società e la comunità genovese e la sua provincia vedono le criticità ad essa connesse sempre più centrali e determinanti nella gestione della propria quotidianità.
Le imprese che rappresentiamo, con le loro vetrine e le loro luci, costituiscono un impareggiabile presidio del territorio che funziona da importante deterrente contro determinate forme di criminalità. Per tali motivi occorre operare al fine di scongiurare il rischio di ulteriori chiusure degli esercizi commerciali che indubbiamente agevolano la desertificazione del territorio e l’aumento dei fenomeni criminosi.
La nostra Associazione ormai da anni cerca di dare il proprio contributo anche attraverso la proposta e la realizzazione di forme di animazione culturale e commerciale che possano dare ai cittadini la possibilità di vivere attivamente la propria comunità.
Prova ne è che è costituito all’interno di Confcommercio Genova un organismo che da anni segue le problematiche legate alla criminalità, illegalità ed abusivismo sul territorio che si chiama Confcommercio Sicurezza ed è presieduto dal nostro membro di Giunta Marina Porotto.
L’importanza della presenza delle forze dell’ordine è tuttavia fondamentale e indispensabile e, come rappresentanti delle piccole imprese, dobbiamo rivolgere un sentito ringraziamento a tutti coloro che ci aiutano nello svolgimento del nostro lavoro.
Il protocollo d’intesa e l’incontro odierno testimoniano come i carabinieri siano presenti per tutelare ed aiutare gli imprenditori di Genova e Provincia. Un costante e continuo dialogo è infatti fondamentale per prevenire e contrastare reati potenzialmente in grado di danneggiare il tessuto economico e sociale ligure, tutelando quindi la legalità in ogni suo aspetto
.

Più informazioni