Centro Sportivo Italiano, ritorna il "Calcio in Allegria" - Genova 24

Centro Sportivo Italiano, ritorna il “Calcio in Allegria”

Genova. La voglia di giocare non è stata fermata da una pioggia battente durata tutta la mattinata.
E’ iniziato sabato 13 novembre sui campi di S. Biagio il Torneo “Calcio in Allegria”, forse quello più in linea con la filosofia del Centro Sportivo Italiano.

L’anno scorso purtroppo a causa dell’emergenza Covid non è stato possibile organizzare questo campionato che da sempre riscuote il consenso da parte delle società e delle famiglie.

E’ stato davvero emozionante vedere i bambini di 6-7 anni correre sui campi fradici, incuranti dell’acqua che copiosamente cadeva dal cielo: vederli inseguire il pallone, esultare per un gol, farsi forza reciprocamente per una rete subita, ascoltare le indicazioni dei mister in panchina, dare un’occhiata ai genitori che li incitavano dall’esterno, al riparo degli ombrelli.

La doccia calda alla fine, negli spogliatoi di una struttura sportiva dove sono rispettate rigorosamente tutte le norme Covid, è stato un vero e proprio toccasana. Un plauso va anche agli arbitri ciessini D’Asaro e Cecchini, arrivato “coraggiosamente” in bicicletta, che hanno “interpretato” una giornata non facile con la regola, non scritta, del buon senso.

Per tutti i campionati del CSI, riconosciuta sempre l’importanza dell’aspetto agonistico, il risultato dovrebbe finire in secondo piano: ancora di più in questo torneo che coinvolge i bambini più piccoli. E’ giusto però ricordare sinteticamente cosa è avvenuto durante le tre partite di questa prima giornata di “Calcio in Allegria”.

La Sei Sport Assarotti ha superato 3-1 la U.S. Fulgor Gialli in quello che è stato certamente l’incontro più bello e combattuto della mattinata.

Vince la Polisportiva S. Siro Nervi sulla U.S. Fulgor Verdi 6-1, un risultato che penalizza eccessivamente forse i polceveraschi. ” Finalmente dopo più di un anno di stop anche i bambini di questa età sono tornati a disputare una partita ufficiale. E’ stato un incontro molto equilibrato nei primi due tempi, -dice Renato Pezza allenatore Polisportiva S. Siro Nervi- poi negli ultimi 15 minuti sono state determinanti le reti dei gemelli Pino e le belle parate del portiere Centimerio. L’applauso però è davvero per tutti perché i bambini hanno un entusiasmo ed una passione davvero contagiosa”.

Nell’ultima partitala SOC San Giovanni Battista ha avuto la meglio sulle Marcelline 7-2.
Unica nota stonata della giornata purtroppo l’infortunio del portiere delle Marcelline che ha riportato un’infrazione al polso: ad Alessio Martuscello un augurio di pronta guarigione e di tornare presto a difendere la porta della sua squadra.

“Nonostante il tempo sia stato purtroppo inclemente- sottolinea Carlo Berrino dirigente SOC S. Giovanni Battista-è stato bellissimo leggere la gioia negli occhi dei bambini che hanno assaporato l’emozione della loro prima partita ufficiale della vita. Uno spettacolo impagabile”
La seconda giornata del torneo “Calcio in Allegria” si svolgerà sempre a S. Biagio il 19 novembre: la speranza è che il meteo sia più clemente di sabato scorso.

Nello scorso week end, per il torneo 2006-07, partita sempre con il risultato in bilico sul campo del Sorriso Francescano di Via Trento: alla fine, a “ corto muso” come direbbe l’allenatore della Juventus Max Allegri, ha vinto 7-6 con la Fulgor il Vecchio Castagna Quarto, primo in classifica a punteggio pieno.
A S. Lorenzo al Mare bellissimo incontro fra Prodeo Ut Regio e GSD San Desiderio: è finita 1-1 con gol del pareggio “ fantasma” dei genovesi, il pallone probabilmente non era del tutto entrato.

Tutti hanno accettato serenamente la decisione dell’arbitro senza polemiche: anche questo un bel segnale che dimostra come, salvo rare eccezioni, tutti capiscono la filosofia del Centro Sportivo Italiano.
Nel torneo 2008-09 debutto storico nei campionati CSI per i S.C.D. Ligorna: la squadra della Val Bisagno ha vinto 5-3 con la Polisport. Pieve.

Nel torneo 2010-11 meritano un grande applauso giocatori, tecnici, dirigenti e genitori del Vecchio Castagna Quarto che, nonostante avverse condizioni meteo, sono saliti in Val d’Aveto, a Rezzoaglio: la vittoria netta dei padroni di casa, primi in classifica punteggio pieno, è solo un dettaglio.

Più informazioni