Arti marziali, a Sampierdarena torna il memorial "Andrea Rola" con la campionessa Odette Giuffrida - Genova 24
Judo e ju jitsu

Arti marziali, a Sampierdarena torna il memorial “Andrea Rola” con la campionessa Odette Giuffrida

Stage nazionale per ricordare chi è stato un esempio non soltanto di valori sportivi ma anche di valori umani universali

Memorial Andrea Rola

Presentata oggi la ventesima edizione del memorial “Andrea Rola”.  La manifestazione, già premio internazionale, intitolata all’indimenticato atleta genovese, corrisponde a uno stage nazionale di Judo e Ju Jitsu organizzato da Fijlcam. Si tratto allo stesso tempo di una manifestazione nazionale ufficiale del CSI – Centro Sportivo Italiano. Si svolgerà domenica 21 novembre presso il Pala Don Bosco di Sampierdarena, che fu “casa” di Andrea (a lui è dedicata infatti una palestra dell’Istituto Don Bosco).

“È un piacere per me poter annunciare questo appuntamento sportivo che ormai è un caposaldo per gli appassionati di questo sport – afferma l’assessore allo sport Simona Ferro – una manifestazione, il memorial Rola, che ha la doppia valenza: quella sportiva ma anche e soprattutto quella umana, che ci ricorda come anche grazie allo sport si superino i limiti che la vita ci pone. Andrea Rola, nonostante fosse audioleso, ha raggiunto il 2° dan della cintura nera superando limiti personali, fisici e sportivi ed è questa l’eredità che ci ha lasciato e che ogni anno ci viene ricordata con questa giornata a lui dedicata. Domenica sarà una giornata speciale per gli appassionati delle arti marziali anche per la presenza di una atleta olimpica come Odette Giuffrida”.

La ventesima edizione del memorial vedrà infatti la partecipazione della plurimedagliata olimpica Odette Giuffrida per uno stage aperto a tutte le cinture marroni e nere. Un livello tecnico molto alto quindi quello di quest’anno, anche grazie alla partecipazione di docenti tecnici federali specialisti di Fighting System, il cui stage sarà aperto a tutti gli atleti cinture colorate agonisti over-12.

“E’ sempre con grande commozione e partecipazione – aggiunge il consigliere delegato allo sport del Comune di Genova Vittorio Ottonello – che ricordo Andrea Rola non soltanto per i suoi lusinghieri risultati agonistici, ma soprattutto per ciò che ha saputo trasmettere nei suoi 27 anni di vita nell’ambito dei valori umani, etici e sociali. Ogni anno, in occasione di questo Memorial, abbiamo l’opportunità di raccontare ai giovani le virtù e le doti di Andrea, fulgido esempio di vero atleta, vero sportivo, vero uomo”.

“Da vent’anni il trofeo Rola, da questa edizione diventato memorial, ha portato a Genova tanti giovani atleti assieme alle loro famiglie, che hanno potuto partecipare a stage e a competizioni di alto livello, ma anche, assieme a ricordare un grande campione, conoscere la nostra città e il nostro territorio – aggiunge l’assessore al Marketing territoriale del comune di Genova Laura Gaggero – Queste sono occasioni per trasmettere i valori positivi dello sport ma anche far conoscere la nostra meravigliosa città”.

“Voglio ringraziare la FIJLCAM, il CSI, Regione e Comune che mi hanno permesso – afferma Nuccio Rola – di ricordare mio figlio Andrea in un contesto così importante. Domenica complessivamente ci saranno più di 150 fra ragazze e ragazzi. Quest’anno la modalità sarà diversa dal passato: non il tradizionale trofeo che, in alcune edizione, ha visto la partecipazione anche di atleti internazionali”.

“Siamo molto contenti di essere riusciti a ripartire anche con le arti marziali dopo che siamo stati fermi più di un anno – dice il presidente del CSI Liguria Luca Verardo – ringraziamo la famiglia Rola che si è sempre impegnata per ricordare un ragazzo che sia come atleta che come istruttore è stato un esempio per i nostri giovani”.

Più informazioni