Allarme sul viadotto, per due settimane una corsia in meno verso il casello di Genova Ovest - Genova 24
Decisione

Allarme sul viadotto, per due settimane una corsia in meno verso il casello di Genova Ovest fotogallery

Rimosso il divieto di transito per mezzi pesanti oltre le 3,5 tonnellate. Nelle prossime settimane le verifiche di Autostrade e Rina, si temono disagi al traffico

Generica

Genova. Rimosso il divieto di transito per i mezzi pesanti sul raccordo tra l’Elicoidale e Genova Est: è quanto ha deciso stamattina il Comune di Genova in attesa delle verifiche di Autostrade sulla stabilità del viadotto nei pressi di via Cantore, dove le strutture presentano preoccupanti ammaloramenti superficiali. Per rispettare comunque le prescrizioni di sicurezza sarà chiusa al transito una delle tre corsie in direzione del casello, quella centrale, in modo da ridurre il peso.

L’allarme era scattato nei giorni scorsi durante i controlli collegati ai lavori del nodo di San Benigno eseguiti proprio da Autostrade. I tecnici hanno notato che la trave centrale di uno dei “portali” che sorreggono l’impalcato tra l’edificio del Novotel e il cavalcavia di via Cantore è fortemente corrosa dalla ruggine, motivo per cui è stato ritenuto necessario svolgere ulteriori indagini. Ieri sera la polizia locale ha deciso di anticipare la chiusura ai mezzi sopra le 3,5 tonnellate che sarebbe stata decisa nel corso della riunione di stamattina.

Generico ottobre 2021

Invece non sarà così. Tra l’innesto della Sopraelevata e la rampa di accesso a Genova Ovest scatterà un restringimento di carreggiata che potrebbe dare comunque problemi al traffico a partire da martedì mattina, quando riprenderanno i normali flussi feriali. L’alternativa sarebbe stata far entrare i camion da via Cantore – con grosse ripercussioni sulla viabilità urbana – o indirizzarli tutti verso il casello di Genova Aeroporto, col rischio di mandare in tilt lungomare Canepa a causa della svolta a sinistra dei mezzi in uscita dal varco Etiopia.

Per chi invece proviene dal casello di Genova Ovest ed è diretto in Sopraelevata o sull’Elicoidale per scendere in porto, vengono mantenute le due corsie esistenti, ma viene anticipato l’indirizzamento del traffico verso l’una o l’altra direzione, in modo che sul raccordo venga mantenuta una fascia di interdizione al transito di circa un metro e mezzo vicino allo spartitraffico.

I controlli, da quello che riferisce l’assessore ai Lavori pubblici Pietro Piciocchi, dovrebbero durare circa due settimane e includeranno, oltre a nuove ispezioni approfondite, anche prove di carico per verificare la tenuta del viadotto. Saranno coinvolti anche gli specialisti del Rina. A seconda dell’esito, lo scenario potrebbe mutare in un senso o nell’altro: se verranno esclusi problemi strutturali il raccordo riaprirà senza limitazioni, altrimenti potrebbe essere necessario prolungare gli interventi con tutte le relative conseguenze per il traffico.

Generico ottobre 2021

Rimane chiusa anche la rampa che dalla corsia lato mare di via Cantore porta direttamente sul raccordo per entrare a Genova Ovest. Le transenne erano state poste già nelle scorse ore dalla polizia locale. La misura rimarrà in atto visto che in corrispondenza dell’immissione la corsia di destra sarà chiusa al transito.

leggi anche
Generico ottobre 2021
Precauzione
Allarme corrosione sul viadotto tra Elicoidale e Genova Ovest, scatta il divieto per i camion
Elicoidale lavori viadotto e viabilità
Non benissimo
Viabilità ridotta sul viadotto di San Benigno: sopra una corsia chiusa, sotto ruggine e infiltrazioni
Generico novembre 2021
Ammalorato
Corrosione sul viadotto di San Benigno: oggi i prelievi sull’acciaio, il verdetto atteso venerdì
Generico novembre 2021
"emergenza"
Viadotto di San Benigno, il verbale: “Limitazioni urgenti per importanti riduzioni di spessore”