Al via sabato 6 novembre il 46° Campionato Invernale Golfo del Tigullio - Genova 24
Vela

Al via sabato 6 novembre il 46° Campionato Invernale Golfo del Tigullio

La conclusione è fissata per il 6 febbraio 2022

Campionato Invernale Golfo del Tigullio

Lavagna. Ritorna l’appuntamento con il Campionato Invernale Golfo del Tigullio. Tre mesi di confronti, dal 6 novembre 2021 al 6 febbraio 2022, per l’edizione numero 46 sotto la regia del Comitato Circoli Velici del Tigullio diretto dallo storico organizzatore Franco Noceti con la partecipazione di Circolo Nautico Lavagna, Circolo Nautico Rapallo, Circolo Velico Santa Margherita Ligure, Lega Navale Chiavari-Lavagna, Lega Navale Rapallo, Lega Navale Santa Margherita Ligure, Lega Navale Sestri Levante, Yacht Club Chiavari, Yacht Club Italiano e Yacht Club Sestri Levante.

Sono attualmente una trentina le imbarcazioni presenti nelle classi ORC, J80 e Libera, con l’obiettivo di tagliare quota 35 con le ultime iscrizioni prima del via ufficiale previsto sabato prossimo 6 novembre.

Cresce il livello tecnico della competizione con particolare attenzione, oltre che agli storici partecipanti, ai due Swan 45 Blue Sky (CV Ravennate) e Tengher (Yacht Club Italiano) e al SWAN 42 Sospiria the Revenge (YC Punta Sardegna) senza dimenticare il Landmark 43 Skarp. Nella classe ORC numerose le presenze in arrivo da fuori Liguria con Galatea Due (YC Domaso), Baciottinho (CV Bellano), Vox Sea (YC Parma), Chilavista (LNI Siena e Valdelsa) e Ocesse (Compagnia Vela Marmi). “C’è soddisfazione nel ripartire con dopo lo stop imposto nel 2020/2021 dalla pandemia – afferma Franco Noceti -. Siamo felici di poter contare su una partecipazione di qualità, con equipaggi protagonisti in campo nazionale e internazionale, e siamo pronti a ripagare questa fiducia in noi con percorsi in grado di esaltare le qualità tecniche di tutte le imbarcazioni”.

Nell’ultima edizione, conclusa nel febbraio 2020 al termine di 13 prove, si registrarono le affermazioni di Chestress 3 di Giancarlo Ghislanzoni nell’ORC A, Baciottinho di Roberto Gagliardi nell’ORC B, Aria (Azzimonti, Preda) nella Libera A, Miran (Sergio Somaglia) nella Libera B e Jeniale! Eurosystem di Massimo Rama nei J80. “Quest’anno prevediamo maggiore equilibrio dato l’innalzamento del livello che spingerà tutti quanti a dare il proprio massimo in funzione della miglior posizione possibile in ogni regata” conclude Noceti.

Le imbarcazioni provenienti da fuori Tigullio, iscritte a tutte le tre manche, sono ospitate per la durata di tutto il campionato presso il Porto di Lavagna, partner della storica manifestazione velica invernale insieme a Quantum e a Grondona. L’Invernale del Tigullio costituisce un’ottima opportunità di indotto per il territorio in un periodo di bassa stagione e, come sempre, contribuisce alla valorizzazione dal punto di vista turistico.

La prima (6-7 e 20-21 novembre) e terza (22-23 gennaio e 5-6 febbraio) manche si svolgono nelle acque del Golfo Tigullio. Per la seconda manche (4-5 dicembre e 8-9 gennaio) il teatro dei confronti sarà il Golfo Marconi. La partenza della prima prova, per le regate che si svolgeranno la domenica, verrà effettuata alle 9, per quelle del sabato dalle ore 11. La classifica overall del campionato prenderà in considerazione le due migliori manche di ogni equipaggio.