Verso Sampdoria-Spezia, D'Aversa: "Partita delicata, tutto dipenderà da come la interpreteremo noi" - Genova 24
Domani sera

Verso Sampdoria-Spezia, D’Aversa: “Partita delicata, tutto dipenderà da come la interpreteremo noi”

Per D'Aversa serve la determinazione, la precisione, l'attenzione e l'abnegazione che la squadra ha durante gli allenamenti

Sampdoria-Milan

Genova. Inutile ribadirlo. La partita casalinga della Sampdoria contro lo Spezia sa un po’ di ultima spiaggia per Roberto D’Aversa, anche se il presidente Massimo Ferrero ha ribadito ancora una volta la massima fiducia.

In effetti in queste ultime giornate anche la fortuna non è stata proprio dalla parte dei blucerchiati. “Abbiamo analizzato alcune situazioni che poi ci hanno portato a perdere la partita col Cagliari − spiega nella conferenza stampa pre-partita − chiaro che sulla circostanza di Caputo ci avessero fischiato rigore il risultato magari sarebbe stato diverso, ma lì non potevamo determinare nulla. Dove possiamo determinare noi è altrove: le circostanze dei gol presi, mentre dalla nostra parte non abbiamo segnato anche per questioni di centimetri, penso al palo di Candreva”.

Per D’Aversa serve la determinazione, la precisione, l’attenzione e l’abnegazione che la squadra ha durante gli allenamenti.

Ora c’è lo Spezia, appunto, che arriva da una vittoria contro la Salernitana: “Per noi è una partita importantissima. Non dobbiamo pensare a nient’altro. Anche se la posta in palio sono sempre i tre punti. Thiago Motta predica un calcio propositivo, ma indipendentemente dai pregi e dai difetti del loro modo di giocare, tutto dipenderà da come la interpreteremo noi. Non abbiamo margine di errore”.

La classifica è ancora cortissima e una vittoria consentirebbe di scavalcare parecchi avversari.

In un match così delicato D’Aversa non ci sarà a causa della squalifica: “Non essere in panchina mi dà molto fastidio, anche se ho massima fiducia e sono sereno perché il mio staff non farà sentire la mancanza”.

Il morale − rivela il mister − non è idilliaco. “La squadra ha comunque mostrato maturità, hanno organizzato loro una cena dopo la sconfitta, però occorre andare in campo da squadra, non conta come ci si comporta fuori”.