Consiglio

Tunnel Fontanabuona, mozione votata all’unanimità la mozione a favore dell’opera

Città Metropolitana rivendica così il suo ruolo strategico nello sviluppo economico del territorio e presidierà la progettazione e la realizzazione dell'opera

Generico ottobre 2021

Genova. Grande soddisfazione in Città Metropolitana per il voto favorevole, espresso all’unanimità, sulla mozione sottoscritta dai consiglieri Anzalone, Bagnasco, Bozzo, Conti, Garbarino, Repetto, Rossi, Segalerba e Senarega, presentata oggi pomeriggio durante la seduta del Consiglio.

La mozione impegna il Sindaco ed il Consiglio Metropolitano a ratificare lo schema di accordo, sottoscritto tra Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, Regione Liguria, Comune di Genova ed Autostrade per l’Italia S.p.A., e sostenere lo stesso per la progettazione ed esecuzione delle opere relative al territorio della Città Metropolitana di Genova, che vede compreso, tra le misure previste dallo stesso accordo, il tunnel della Fontanabuona.

Città Metropolitana rivendica così il suo ruolo strategico nello sviluppo economico del territorio e presidierà la progettazione e la realizzazione dell’opera, con il coinvolgimento dei Sindaci della Val Fontanabuona e del Tigullio.

Più informazioni
leggi anche
tunnel val fontanabuona
Progetto
Tunnel val Fontanabuona, cronaca di un progetto annunciato: fine dei lavori nel 2030
tunnel val fontanabuona
Manifestazione
Rapallo, il comitato contro il tunnel della Fontanabuona scende in piazza per protestare: “Danno enorme”
tunnel val fontanabuona
Barricate
Tunnel Fontanabuona, il comitato del no si prepara alla guerra: “Faremo una dura battaglia legale”

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.