“Tamponi gratis e hub all’interno del porto”: domani presidio dell’Usb davanti a palazzo San Giorgio - Genova 24
Confronto

“Tamponi gratis e hub all’interno del porto”: domani presidio dell’Usb davanti a palazzo San Giorgio

Troppe incertezze ancora su cosa succederà da venerdì

Sciopero generale undici ottobre

Genova. Un presidio sotto la sede dell’autorità portuale a palazzo San Giorgio e in contemporanea un incontro con il presidente dell’autorità di sistema Signorini per ribadire la richiesta di tamponi gratis per i lavoratori e per chiedere che siano predisposti punti per i tamponi all’interno dei porti, uno nel porto ‘vecchio’ e uno al Vte di Pra’.

Ad organizzare la protesta il sindacato Usb lavoro privato nel giorno che precede l’entrata in vigore del greenpass obbligatorio in tutti i luoghi di lavoro. Ad oggi, al termine dell’ultimo incontro in Prefettura, i nodi non sono stati sciolti e nessun accordo è stato firmato.

L’unica certezza sembra essere la disponibilità del terminal Psa a pagare i tamponi ai lavoratori dei terminal Sech e Vte: “Il problema in questo caso – spiega José Nivoi del sindacato Usb – è che il terminal si è accordato con una struttura privata che si trova molto lontano sia dale Sech sia dal Vte e che ha orari in qualche caso incompatibili con i turni dei lavoratori, per questo chiediamo che i tamponi siano fatti all’interno del porto”.

“Come lavoratori ci rifiutiamo di dividere la nostra categoria in base a chi si vaccina o meno – dice la nota dell’Usb – Per noi i lavoratori vanno difesi sempre , contro chi li sfrutta . Per la prima volta , chi deve andare a lavorare e volesse fare un tampone si trova costretto a pagare . Questo non è accettabile. I tamponi salivari molecolari devono essere gratuiti per tutti lavoratori , di ogni categoria .La spesa deve essere a carico delle aziende che con il nostro lavoro fanno profitti”.

L’appuntamento per domani è alle 10.30 sotto palazzo San Giorgio .