Sgombero Terra di nessuno, centri sociali in corteo: "Ci riprenderemo tutto" - Genova 24
In piazza

Sgombero Terra di nessuno, centri sociali in corteo: “Ci riprenderemo tutto” fotogallery

Lunedì spezzone dei centri sociali allo sciopero generale, martedì presidio sotto palazzo Tursi

Genova. Circa trecento giovani dei centri sociali genovesi stanno sfilando in corteo questo pomeriggio per protestare contro lo sgombero del Terra di Nessuno.

Il corteo, partito dalla sede del laboratorio sociale Buridda di corso Montegrappa è risalito in piazza Manin per scendere in via Assarotti e raggiungere Corvetto e piazza De Ferrari.

Il corteo sfila dietro lo striscione “La terra di nessuno è anche mia: giù le mani dagli spazi sociali”. Lo sgombero avvenuto ieri mattina da parte della polizia locale è l’estremo esito dello scontro politico tra i ragazzi del centro sociale e in particolare della Lega, che da anni chiede lo sgombero, che è stato legittimato a gennaio dalla sentenza del Tar a cui il Terra di nessuno aveva fatto ricorso contro l’ordinanza di rilascio da parte del Comune di Genova.

Dopo il corteo di oggi, l’assemblea degli spazi sociali ha deciso che la protesta proseguirà lunedì mattina con uno spezzone nell’ambito dello sciopero generale e con una protesta sotto palazzo Tursi per martedì pomeriggio.

Più informazioni
leggi anche
Sgombero terra di nessuno
In corso
Lagaccio, la polizia locale sgombera il centro sociale Terra di nessuno
Tursi blindata per il presidio del centro sociale Terra di nessuno
Protesta
Tursi blindata per il presidio del centro sociale Terra di Nessuno: “Ora ci troverete nelle strade”
sgombero terra di nessuno
Apertura
Sgombero Terra di nessuno, il sindaco Bucci pronto a incontrare gli attivisti del centro sociale