Serie D, Girone A: prima gioia Sestri Levante contro la Lavagnese, Ligorna-Novara 2-2 al cardiopalma - Genova 24
Tabellini

Serie D, Girone A: prima gioia Sestri Levante contro la Lavagnese, Ligorna-Novara 2-2 al cardiopalma

Le distinte e le reti (con la classifica) della sesta giornata di campionato

Cairese Vs Ligorna

Imperia/Savona/Genova. Una sesta giornata all’insegna dello spettacolo come da pronostici. È facilmente definibile in questa maniera il turno di Serie D andato in scena quest’oggi, questo per un inizio di stagione confermatosi infuocato con sfide di alto livello in occasione di ogni turno di campionato. 27 reti ed uno show davvero incredibile per una weekend di grande calcio, ecco il racconto del sesto atto del campionato di Serie D andato in scena nella giornata odierna (e in quella precedente) a partire dalle ore 15:00.

Ligorna – Novara 2-2 [PT 20′ Vuthaj (N), 30′ Donaggio (L); ST 42′ Gonzalez (N), 45′ Gomes De Pina (L)]

Una sfida sicuramente degna di essere indicata come quella di cartello della giornata da poco conclusasi. Non si potrebbe definire altrimenti Ligorna-Novara, una gara disputatasi in maniera sublime la quale avrà sicuramente permesso al pubblico presente di rincasare soddisfatto. Alla fine è stato un punto a testa per le due formazioni impegnate, un epilogo che certamente ha entusiasmato maggiormente i genovesi i quali sono riusciti a contrapporsi nel migliore dei modi alla forte corazzata rivale.

I padroni di casa schierati dal tecnico Luca Monteforte si sono presentati in campo con Atzori, Calcagno, Placido (C), Scannapieco, Botta, Bacigalupo, Cirrincione, Brunozzi, Brusacà, Donaggio e Salvini. In panchina si sono accomodati Prisco, Gomes De Pina, Tedesco, Alberto, L. Garbarino, Raja, A. Garbarino, Casanova e Silvestri.

Gli ospiti invece hanno risposto con Raspa, Pagliai, Bonaccorsi, Di Masi, Pugliese, Vuthaj, Agostinone, Gonzalez, Benassi, Bortoletti e Paglino. A disposizione vi erano Spadini, Bergamelli, Tentoni, Capano, Spina, Vimercati, Capone, Strumbo e Amoabeng.

Sestri Levante 1-0 Lavagnese [PT 8′ Mesina]

Successivamente al prestigioso pareggio rimediato in rimonta domenica scorsa, ecco la prima vittoria ottenuta dal mai domo Sestri Levante di mister Cammaroto, squadra dimostratasi cinica nel primo tempo e solida nella ripresa nel momento in cui è stato necessario difendersi per mantenere il vantaggio. Brutto stop invece per la Lavagnese, formazione che adesso dovrà prepararsi al meglio in vista dell’appassionante sfida contro il Vado di mister Solari.

Il Sestri Levante allenato da Vincenzo Cammaroto è sceso in campo con Salvalaggio, Podda, Maffezzoli, Pane, Fenati, Soplantai, Gonella, Bianchi, Mesina, Bonaventura e Ferretti. In panchina si sono accomodati Tozaj, Grosso, Parlanti, Bancalari, Lazzaretti, Puricelli, Cuneo, Furno e Sakaj.

Gli ospiti guidati da mister Fasano hanno invece risposto con Calzetta, Sommovigo, Scorza, Avellino, Casagrande, Bacigalupo, Rovido, Amendola, Croci, Dotto e Lombardi. A disposizione vi erano Ravetto, Bertoletti, Tissone, Amerise, Romagnoli, Righetti, Vatteroni, D’Arcangelo e Olivieri.

Vado 4-4 Pont Donnaz [14′ L. Di Salvatore (V), 56′, 66′ “Rig” Costantini, 69′ Aperi – 1′ Sterrantino, 18′ Jeantet, 63 “Rig”, 77′ Gulli) 

Un anticipo scoppiettante. Appare essere questa la sintesi ideale di un match davvero appassionante, una sfida che ha visto i rossoblù guidati da Matteo Solari riuscire più volte a riacciuffare la partita salvo poi arrendersi alla legge dell’ex con la rete di un indemoniato Andrea Gulli. Zona playoff dunque più lontana ma con un’ulteriore bagaglio di esperienza sulle spalle, una partita che sicuramente permetterà al tecnico rossoblù di correggere in allenamento ciò che non è andato per presentarsi al meglio domenica prossima contro l’ostica Lavagnese.

Il Vado è sceso in campo con Cirillo, Gandolfo, L. Casazza, Papi, De Bode, Pantano, L. Di Salvatore, Cossu, Lo Bosco (C), Costantini e Aperi. A disposizione vi erano Colantonio, Nicoletti, Zanchetta, Magonara, Giuffrida, Cattaneo, Favara, Carrer e G. Di Salvatore.

I valdostani allenati da mister Cretaz hanno risposto con Pietropaolo, Gulli, Jeantet, De Cerchio, Sterrantino, Mazzotti, Vesi, Reeb, Mosti e Nutie Melis. In panchina si sono accomodati Cabras, Florio, Vetri, Cateni, Diagne e Maingonnat.

Imperia 1-3 Borgosesia [PT 29′ Carrara (B), 31′ Rancati (B), 46′ Omoregbe (B); ST 35′ Coppola (I)]

Non è iniziata come si auguravano i vertici nerazzurri invece l’avventura di Nicola Ascoli sulla panchina dell’Imperia. Allo stadio Comunale “Nino Ciccione” non sono bastati la buona volontà e lo spirito di sacrificio ad una squadra apparsa ancora troppo confusionaria, una formazione sommersa dal cinismo dimostrato dall’ottima compagine ospite.

L’Imperia è sceso in campo con Lacrignola, Carletti, Bancherotti, Canovi, Mara, Petti, Di Lauri, Giglio, Cappelluzzo, Coppola e Demontis. A disposizione vi erano Bova, Cassata, Fazio, Minasso, Montanari, Castaldo, Grazhdani, Fatnassi e Comiotto.

Il Borgosesia guidati da mister Lunardon ha invece risposto con Gilli, Frana, Picozzi, Martimbianco, Farinelli, Carrara, Manfrè Cataldi, Arenco, Omoregbe, Marra e Rancati. In panchina si sono accomodati Xausa, Puka, Gifford, Colombo, Bertani, Monteleone, Oberto, Bernardi e Guatieri.

Sanremese 2-0 Saluzzo [PT 10′, 37′ Larotonda]

Infine, dopo la necessaria vittoria di Fossano, non ha sbagliato nemmeno in casa contro il Saluzzo una Sanremese scopertasi spietata. È stato sufficiente un ottimo primo tempo agli uomini agli ordini di Matteo Andreoletti, tecnico che sembrerebbe aver trovato la quadra dopo un inizio difficile. I biancocelesti irrompono dunque in zona playoff, ultimo posto invece per i malcapitati avversari piemontesi.

I biancocelesti si sono presentati schierando Malagiuti, Acquistapace, Bregliano, Anastasia, Gagliardi, Vita, Gemignani, Aita, Valagussa, Gatelli e Larotonda. In panchina si sono accomodati Bohli, Fabbri, Mikhaylovskiy, Giacchino, Ferrari, Foti, Orefice, Nouri e Scalzi.

Gli ospiti piemontesi hanno risposto con Virano, Serino, Pittavino, Carli, Caldarola, Clerici, Mazzafera, Matera, Poppa, Lewandowski e Gerthoux. A disposizione vi erano De Marino, Andretta, Ientile, Massacesi, Testardi, Giordano, Di Carlo, Tall e Gaboardi.

È così terminata una giornata davvero appassionante, un motivo in più per non perdersi nulla relativamente alla Serie D 2021/2022. In conclusione ecco la classifica, la quale dopo sei giornate recita: Chieri 13, Novara 12, Derthona 11, Gozzano 10, Sanremese 10, Bra 10, Città di Varese 9, Vado 9, Pont Donnaz 9, Casale 8, Ligorna 7, Borgosesia 7, Asti 7, Lavagnese 6, Imperia 5, Sestri Levante 4,  Caronnese 4, Fossano 4, RG Ticino 4, Saluzzo 2.

leggi anche
Mercato Sestri Levante
Temi e terne arbitrali
Serie D, oggi si parte con gli anticipi: sfida cruciale tra Sestri Levante e Lavagnese