Quinto giorno di proteste no green pass: varchi portuali ancora presidiati da decine di manifestanti - Genova 24

Genova. Quinto giorni di proteste contro il green pass per quanto riguarda il porto di Genova, dove da venerdì i varchi sono presidiati dai manifestanti che protestano contro l’obbligatorietà del lasciapassare sanitario per accedere ai posti di lavoro.

Alcune decine di manifestanti, molti dei quali provenienti anche da altri parti del paese, dopo aver passato la quinta notte presso il varco Etiopia, questa mattina hanno ripreso le proteste e le azioni pacifiche di disturbo del traffico portuale: ai tir in transito viene chiesto di fermarsi un attimo, per solidarizzare con il presidio, e ai camionisti viene offerta colazione e ristoro, facendo in questo modo rallentare il flusso commerciale.

Il varco Etiopia su lungomare Canepa è diventato quindi il “polo logistico” della protesta, dove i manifestanti si radunano, condividono e discutono le modalità della loro protesta: come Genova24 ha raccontato in questi giorni nell’area è stato allestito un vero e proprio campo base, con gazebo, brande, cucine a una grande cambusa arricchita dalle vettovaglie portate dai solidali.

Le iniziative proseguiranno tutto il giorno: dopo la giornata di ieri, che a livello nazionale ha visto l’azione di forza della polizia per liberare il varco IV del porto di Trieste occupato da migliaia di manifestanti, la protesta contro il green pass non si ferma, anche se sta cercando una nuova forma di azione, visto che di fatto l’operatività dei porti è ripresa quasi nella sua interezza.

Ancora non è chiaro quale sarà l’orizzonte temporale dell’agitazione: Genova tende un orecchio a quello che succede nel capoluogo friuliano, dove i manifestanti hanno ottenuto un incontro con i rappresentanti del governo, ma la determinazione è quella di andare avanti almeno fino a domani, mercoledì 20 ottobre, rispettando la chiamata che era stata fatta per le mobilitazioni nazionali dello scorso venerdì 15 ottobre.

leggi anche
presidi porto green pass 18 ottobre
La giornata
Quarto giorno di proteste no green pass in porto a Genova: presidi e blocchi ma prevale il buon senso
toti no green pass blocchi porto
Ll commento
No green pass in presidio al porto, Toti: “Garantire libertà di spostamento previste dalla Costituzione”
trieste no green pass idranti
Manifestazioni
No green pass, l’Usb dei vigili del fuoco liguri solidarizza con i manifestanti di Trieste: “Vile attacco poliziesco”