Porto di Genova, la denuncia di Usb: "Aziende mettono lavoratori a controllare il green pass dei colleghi, inaccettabile" - Genova 24
Strategia?

Porto di Genova, la denuncia di Usb: “Aziende mettono lavoratori a controllare il green pass dei colleghi, inaccettabile”

sciopero no green pass 15 ottobre

Genova. Nel giorno delle proteste in porto anche a Genova con i no green pass che insieme agli stessi portuali hanno bloccato i varchi e poi lungomare Canepa “alcune aziende all’interno del porto di Genova hanno costretto i lavoratori stessi a svolgere un ruolo di controllo del green pass dei colleghi, atto che mina la dignità del lavoratore e mira a spegnere sul nascere qualsiasi istinto di solidarietà all’interno della classe lavoratrice”.

La denuncia arriva dal sindacato Usb che definisce la strategia “inaccettabile e lesiva dei diritti dei lavoratori e condanna il bieco tentativo di dividere ancora di più la classe lavoratrice all’interno del Porto di Genova”.

“Ribadiamo l’inaccettabilità di un trattamento simile – dice il sindacato in una nota – e la totale contrarietà al green pass sui luoghi di lavoro, come già esplicitato negli ultimi giorni – a fronte di ciò chiediamo che tutte le aziende si facciano carico immediatamente della sicurezza sui posti di lavoro fornendo tamponi gratuiti a tutti i lavoratori del porto di Genova”.

Più informazioni
leggi anche
Obbligo di green pass nei luoghi di lavoro, la protesta del 15 ottobre
Day after
No green pass, 500 in piazza e blocchi anche di notte ma il porto di Genova non si è fermato
green pass protesta 15 ottobre
Problema sanitario
Proteste green pass in porto, si rischiano già forti ritardi per la raccolta dei rifiuti in città