Paganini Genova Festival, 'gran finale' in programma il 27 e 28 ottobre - Genova 24
Musica

Paganini Genova Festival, ‘gran finale’ in programma il 27 e 28 ottobre

In programma una conferenza dedicata alla famosa tournée che portò in tutta Europa il genio di Niccolò Paganini; il doppio concerto di Kevin Zhu e la tavola rotonda “Paganini domani”

Vincitore premio Paganini 2018 zhu Kevin

Genova. In programma il 27 e 28 ottobre il “gran finale” del Paganini Genova Festival. Per l’occasione sono stati organizzati una conferenza dedicata alla famosa tournée che portò in tutta Europa il genio di Niccolò Paganini; il doppio concerto di Kevin Zhu, vincitore del Premio Paganini 2018; la tavola rotonda “Paganini domani”, dedicata alle future prospettive di un Festival che può a pieno titolo imporsi su scala nazionale e internazionale.

Il programma degli appuntamenti conclusivi: 

Mercoledì 27 ottobre alle 10, alla Sala dei Chierici della Biblioteca Berio, si terrà la conferenza dal titolo “La grande mappa europea dei viaggi di Niccolò Paganini, primo artista in tour della storia della musica” con Clarissa Biscardi, in collaborazione con il Festival della Scienza. La ricercatrice, specializzanda alla Scuola di Specializzazione in Beni Musicali dell’Università di Bologna, racconterà il lungo viaggio di Niccolò Paganini attraverso Austria, Repubblica Ceca, Germania, Polonia, Francia, Regno Unito e Belgio, iniziato nel 1828 e terminato nel 1834. Munito di un’agenda rossa e dell’inseparabile violino, Paganini diventò il primo artista in tour della storia della musica.
Ingresso: gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili, con precedenza alle prenotazioni dei soci.

Mercoledì 27 ottobre alle 20.30, nel Salone di rappresentanza di Palazzo Tursi, Kevin Zhu, vincitore del Premio Paganini nel 2018, suonerà il celebre “Cannone”, cioè il violino Guarneri del Gesù (1743) appartenuto al virtuoso genovese. Il ventitreenne violinista americano, che si è già esibito nelle sale più prestigiose al mondo, fra le quali spiccano la Carnegie Hall di New York, la Royal Festival Hall di Londra e l’Auditorium della Città Proibita a Pechino, eseguirà in questa occasione solo musiche di Paganini: “Nel cor più non mi sento” M.S. 44, “God Save the King” M.S. 56, Tema variato in La maggiore M.S. 82, Sonata per violino solo M.S. 83 e “Caprice d’adieux” M.S. 68.
Ingresso: gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili, con precedenza alle prenotazioni dei soci.

Giovedì 28 ottobre alle 16, all’Auditorium Montale del Teatro Carlo Felice, si terrà la giornata “Paganini domani: progetti, proposte, idee e riflessioni per il Paganini Genova Festival 2022”. Interverranno studiosi, rappresentanti istituzionali, personalità del mondo della cultura. Coordinatore: Roberto Iovino.

La giornata è un’occasione di riflessione a partire dalla realtà del Paganini Genova Festival 2021 che ha visto, fra l’altro, la nascita di un Centro Paganini per la ricerca e la didattica e un importante convegno di studi. In mattinata si terrà un tavolo di lavoro, cui parteciperanno esponenti di varie istituzioni legate a Paganini, mentre nel pomeriggio l’incontro pubblico servirà a raccogliere idee, attraverso lo scambio e la discussione fra le persone invitate e il pubblico.
Ingresso: gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili, con precedenza alle prenotazioni dei soci.

Giovedì 28 ottobre alle ore 20.30, all’Oratorio San Filippo, in collaborazione con Corelli Musica, si terrà il concerto conclusivo del Paganini Genova Festival 2021. Kevin Zhu, vincitore del Premio Paganini 2018, ed con Elisa Tomellini, già vincitrice di numerosi premi nazionali e internazionali e ambasciatrice culturale di Genova nel mondo, eseguiranno un programma vario e avvincente, da Paganini alle grandi sonate romantiche di Franck e Strauss.

In particolare, si ascolteranno: di Niccolò Paganini, “Nel cor più non mi sento” M.S. 44 per violino solo e Sonata op. 3 n. 6 M.S. 27; di Cesar Franck la “Sonata in La maggiore per violino e pianoforte; di Richard Strauss, la Sonata op. 18.
Ingresso: 30 euro, 10 euro per i soci e per i clienti Carige, gratuito per i ragazzi fino ai 12 anni.